post

I molossi battono i canarini. Scafatese Calcio 1922 – Città di Nocera 1 – 3

Si ritorna al campionato dopo l’esclusione dalla Coppa Italia e relativo ricorso della società molossa contro l’FC Sorrento. Inoltre fa scalpore e tristezza  la notizia della mancata iscrizione al campionato di terza categoria per l’ASG Nocerina.  Ultima la decisione del Prefetto di Salerno di vietare la trasferta ai tifosi delle due Nocera, insomma una settimana piena di colpi di scena. I molossi si presentano al Comunale “28 settembre 1943” sotto la guida del secondo allenatore Scotto (ultima giornata di squalifica per Esposito). Molti gli infortunati: il giovane Santoro, capitan Cuomo e il goleador Carotenuto. Davanti al confermato Amabile i molossi si schierano con il 4-4-2, sulle fasce i giovani Mozzillo e Fonzino, mentre nel perno della difesa Criscuolo e Cacace. A centrocampo De Liguori in coppia con Di Pietro mentre sulle corsie Scibilia e Vitolo. Il duo Marcucci Majella in attacco. Scelta quasi obbligata del mister a causa dell’infortunio del numero 10 rossonero, il goleador Carotenuto. I canarini si dispongono in campo con il 4-3-3 offensivo del mister Macera con Teta a centrocampo e Saurino finalizzatore.           Inizialmente le due squadre si studiano con tiri da una parte e dall’altra: al 3′ Gallo manda un tiro di poco al lato dopo una discesa sulla sinistra. Al 6′ De Liguori batte una punizione sulla barriera da buona posizione ma nulla di fatto. Al 10′ l’ex capitano prova lo schema su punizione ma Marcucci non ci arriva, palla troppo lunga. Sono i canarini poi a farsi vedere nella trequarti rossonera con Piscopo all’11’ con un cross che termina a lato. Al 16′ l’esterno molosso Vitolo prova il tiro a volo ma la sfera termina fuori. Al 18′ il canarino Guidelli prova di tacco su cross dalla sinistra con la palla che termina alta sulla traversa. Al 26′ corner per i giallo blu con facile presa di Amabile. Al 29′ Perone prova dalla distanza ma il portiere rossonero non si fa sorprendere bloccando la palla. Al 34′ pericolo nell’area molossa: su rinvio corto della difesa rossonera Zucca ci prova con un tiro secco ma Amabile con un grande riflesso è bravo a deviare in angolo. Al 37′ ancora i canarini con Piscopo che prova di nuovo dalla distanza, Amabile blocca senza problemi. Al 44′ è Teta a provarci su punizione da circa 30 metri ma la sfera termina altissima. Gara molto equilibrata tatticamente nella prima frazione di gioco con occasioni soprattutto per la Scafatese. I molossi hanno trovato difficoltà a creare azioni importanti e ad assistere il duo di attacco Marcucci Majella. Il pericolo maggiore per i molossi è al 34′ con Zucca che tira a botta sicura e grande parata di Amabile che devia in corner.               Passiamo al secondo tempo. Cambio per i giallo blu: esce Perone ed entra Borriello. Al 48′ De Liguori commette fallo e la Scafatese beneficia di un calcio di punizione dalla trequarti. I canarini segnano in mischia con una clamorosa autorete di Mozzillo. Il Città di Nocera dopo due giri di lancette pareggia: al 50′ viene atterrato Cacace in area. Rigore per i molossi che viene battuto al 53′ da Marcucci che non sbaglia dagli undici metri. Siamo sull’ 1 a 1. Cambi per i rossoneri: al 56′ esce Scibilia ed entra Ferrentino. Il giovane Ferrentino, appena entrato, su passaggio di Majella manda la palla di poco a lato. Altro cambio per i molossi: al 61′ esce Di Pietro ed entra Lettieri. Quest’ ultimo al 69′ da una gran palla d’esterno per Majella, l’ex di turno, che di pallonetto insacca. I molossi ribaltano il match portandosi sul 2 a 1. La Scafatese si fa viva prima al 73′ con tiro di Saurino che viene respinto dalla difesa poi al 74′ ancora Saurino che su cross stacca colpendo di testa trovando Amabile pronto. Al 79′ Piscopo in mischia a pochi passi da Amabile manda alto sulla traversa. All’ 80′ esce Majella ed entra Iuliano per i rossoneri. All’86’ espulso Vicinanza per doppia ammonizione, canarini in 10. All’ 88′ arriva il tris per i rossoneri: grande assist di De Liguori per Marcucci  che segna dalla distanza con un esterno destro terrificante dal vertice dell’area di rigore. Al 94′ Ferrentino prova un tiro a giro che Capece blocca in presa. Dopo 8 minuti di recupero la gara termina. Grande vittoria per i molossi che si riportano in prima posizione in classifica dopo gli anticipi di ieri.

 

SCAFATESE 1922 (4-3-3): Capece, Vicinanza, S. Gallo, Perone (46′ Borriello), Chiariello, Piscopo, Di Ruocco, Guidelli, Saurino, Teta, Zucca (71′ Vitiello). All. Macera

CITTA’ DI NOCERA (4-4-2): Amabile, Mozzillo, Criscuolo, Cacace, Fonzino, Vitolo, Di Pietro (61′ Lettieri), De Liguori, Scibilia (56′ Ferrentino), Majella (80′ Iuliano), Marcucci. All. Scotto (Esposito squalificato)

RETI: 50′ aut. Mozzillo (CN), 53′ rig. Marcucci (CN), 69′ Majella (CN), 88′ Marcucci (CN)

AMMONITI: Gallo, Scibilia, Chiariello, Cacace

ESPULSI: Vicinanza

ARBITRO: Calvarese di Termoli

SPETTATORI: 200 circa