post

L’EDITORIALE | I molossi partono… in quinta

La Nocerina riparte da dove si era fermata, con la roboante manita rifilata all’Agropoli dell’ex Santosuosso la truppa di Maiuri conferma la sua imbattibilità in gare ufficiali che dura dal 2 Marzo, quando i molossi capitolarono a Gravina al primo turno di Coppa Italia Eccellenza.

Sono bastati dunque 90′ per mettere a posto le cose in casa molossa, dopo i piccoli mugugni figli di due pareggi consecutivi in amichevole.

I molossi infatti sono arrivati alla sfida con l’Agropoli con un flebile velo di scetticismo addosso, velo che si è dissolto dopo soli quattro minuti quando Siclari prima e Coppola poi fanno tremare la porta dei delfini cilentani. Nocerina che chiude la pratica in diciotto minuti con Beppe Siclari, il siciliano prima mette a sedere il portiere avversario con un delizioso rasoterra sul primo palo, poi sigla un gol da rapinatore d’area anticipando il difensore avversario e piazzandola sul palo più lontano.

Agropoli che mai reagisce, salvo un gol annullato alla mezz’ora di gara.

Il secondo tempo è una pura formalità per i rossoneri (per l’occasione scesi in campo col completo nero, tanto gradito dai tifosi) che vanno in gol per ben tre volte: al 65′ Alvino si inventa la parabola perfetta su punizione facendo sbattere la sfera giusto all’incrocio dei pali, trova la sua gioia personale anche capitan Cacace che ancora una volta sfoggia le sue doti da goleador insaccando un cross al bacio battuto da Barone su calcio da fermo, chiude le danze il “faraoneDaniele Nohman, che col tacco corregge in rete una sponda di testa del solito Cacace.

Un grande punto a favore della Nocerina è stato senz’altro il tifo, una torcida di 600 anime che ha seguito i molossi fino ad Agropoli e li ha sostenuti fin’oltre il novantesimo.

La parola chiave della serata è stata “intesa“, una squadra che si conosce da solo un mese, ma gioca già a memoria, il prossimo impegno sarà domenica prossima, dove i molossi affronteranno tra le mura amiche la più rodata Sarnese (in questi giorni salita alla ribalta nazionale per il caso Balotelli) guidata dall’ex perno difensivo molosso Gianluca Esposito.

Non resta che aspettare domenica per avere la conferma di ciò che mister Maiuri ed il suo staff stanno portando avanti da quasi un anno. 

L’imperativo adesso è continuare a far bene in vista della stagione imminente. Avanti tutta molossi!