post

L’EDITORIALE | Nocerina, sei inarrestabile

Dopo il roboante successo contro l’Agropoli, la Nocerina di Mister Maiuri vince ,di misura, anche il “Derby dell’Agro” contro i vicini della Sarnese e conferma il momento positivo della squadra che sotto la guida del trainer milanese ha perso solo una volta in gare ufficiali.

Settimana un po’ particolare, iniziata all’insegna del lavoro e con due nuovi innesti per Vincenzo Maiuri, si sono infatti aggiunti al gruppo il difensore siciliano Santamaria ed il centrocampista macedone Ramceski.

Particolare, perchè quasi come un fulmine a ciel sereno giunge una notizia sconvolgente per l’Italia, la terra ha tremato per l’ennesima volta, questa volta si è portata via parte del Tronto, così come 19 anni fa.

A farne le spese maggiori è il comune di Amatrice, dove l’amministrazione locale è guidata da Sergio Pirozzi, tecnico del Trastevere che sfiderà i molossi l’11 settembre in occasione della seconda di campionato,il quale ha momentaneamente rinunciato all’incarico di allenatore per stare vicino al suo popolo.

A rendere la partita più interessante sono le dichiarazioni del venerdì del trainer dei granata, l’ex molosso Gianluca Esposito, che fa capire senza giri di parole che la Nocerina si troverà contro una Sarnese che giocherà a viso aperto, d’altronde così è stato.

Prima gara ufficiale casalinga segnata dal ritorno dei tifosi nella loro “tana“, i quali hanno decisamente dato spettacolo sugli spalti, in campo invece, la partita è stata abbastanza equilibrata con una Sarnese che ha cercato di limitare i rossoneri, i quali spesso e volentieri si sono presenati dalle parti dell’esperto Gigi Sorrentino.

Molossi che ci provano fin dall’inizio con Nohman che si gira bene ma trova un’attento Sorrentino che la blocca in due tempi, Sarnese che non reagisce e rischia grosso al minuto 20, quando il nuovo arrivato Liccardi rischia di segnare il più beffardo degli autogol nel disperato tentativo di limitare Siclari di testa.

Dopo i primi 45 minuti, l’arbitro manda i ventidue protagonisti sotto la doccia.

La seconda frazione di gioco inizia come era finita la prima, Nocerina arrembante che crea tanto, ma spreca troppo.L’occasione più ghiotta si ha al 53′ quando Simone Milani si procura un buon rigore, dal dischetto si presenta Nohman, il faraone però calcia debolmente e Sorrentino è bravo ad intuire l’angolo.

Di qui in poi si ha una fase di totale stallo, lasvolta avviene al minuto 60, quando Maiuri decide di far entrare il neo-acquisto Santamaria, il siciliano si integra subito bene al gioco molosso, creando spazi ai compagni, sovrapponendo e mettendo dentro cross al bacio.

È questa la fase più avvincente della partita, dove la Nocerina si vede annullare due gol prima con Nohman e poi con Siclari, lo stesso siciliano troverà gloria personale al 74′, sponda di Nohman e conclusione al volo di Siclari che lascia di stucco il portiere della sarnese fino ad allora quasi insuperabile. Terza rete in due gare ufficiali per l’attacante ex Taranto.

I granata cacciano fuori l’orgoglio e nei minuti finali sfiorano il gol con l’ex Sannia, il quale spintosi in attacco, si trova a tu per tu con Sommariva il quale è bravo a tenere la posizione ed ipnotizzare il numero 5 avversario.

Dopo 94 minuti l’arbitro fischia la fine, non prima però di aver espulso il numero 11 granata Guidelli per doppia ammonizione.

La Nocerina dunque regola di misura una buona Sarnese e passa al turno successivo di Coppa. Molossi che si pongono al meglio in vista del debutto in campionato in quel di Apricena dove affronteranno i locali del Madrepietra Daunia, mancano quindi solo sette giorni all’inizio vero dei giochi ed i molossi sembrano davvero affamati. Avanti tutta Nocera, AVANTI TUTTA MOLOSSI!