post

MAIORINO: Abbiamo voglia di rivalsa”. BATTISTI: “A Nocera solo gente grintosa e determinata. L’allenatore? Lo annunciano in settimana”

Parole importanti nella conferenza importante del neo direttore sportivo Alessandro Battisti. Presenti insieme al nuovo diesse anche il vice presidente della Nocerina Gaetano Maiorino. Sono stati tanti i temi affrontati: dal mancato ripescaggio, agli obiettivi della prossima stagione, ai profili che si cercano e dal nuovo allenatore. Di seguito riportiamo la conferenza scritta

Il primo a prendere la parola è stato l’avvocato e vicepresidente Gaetano Maiorino che ha illustrato gli ultimi avvenimenti e i progetti futuri “Ci siamo più volte riuniti e portato avanti delle valutazioni su come affrontare questa nuova stagione. La società ritiene di aver fatto un percorso importante in due anni dove abbiamo ottenuto la promozione in Serie D e nel primo anno nel massimo campionato dilettantistico abbiamo provato a vincerlo. La società ha accolto con un po’ di rabbia e dispiacere quello che è stato l’esito della stagione. Gli obiettivi erano altri e non conseguirli lascia dell’amarezza, nonostante però nel contempo si sia fatto tutto il possibile per poterlo raggiungere. Abbiamo voglia di rivalsa e stiamo cercando di individuare in tutti i ruoli chiave di quest’anno persone cattive, sportivamente parlando, e determinate. Abbiamo scelto Alessandro Battisti nel ruolo di direttore sportivo, in primis perché è una persona esperta e capace, ma nello stesso tempo una persona che ha tanta voglia di rivalsa come noi. Vogliamo evitare determinati errori della passata stagione e vogliamo che la Nocerina quest’anno abbia tante soddisfazioni”. 

E’ stata poi la volta del neo direttore sportivo Alessandro Battisti entusiasta di questo incarico
“Sono felice e contento di essere qui. Ringrazio la proprietà e i soci per questo privilegio che mi hanno concesso. Venire qui a Nocera significa tanto ed è stata la mia prima scelta, quando mi hanno chiamato qualche settimana fa per me non c’era più niente. E’ una tappa importante del mio percorso di crescita perché ritengo che qui, oltre a lavorare tanto, imparerò tanto. Venire in una realtà come questa è veramente un motivo d’orgoglio. Non sarà facile però ritengo che ci possano essere tutti i presupposti per poter fare bene. Quello che ha detto il vice presidente e quello che dovrà essere il comune denominatore della stagione: rabbia e voglia di fare.  Senza  questi due elementi non si va da nessuna parte. E’ importante fare meno errori possibili. Sarà una stagione difficile perché già lo scorso anno è stato fatto un buon campionato dove però la Nocerina ha avuto la prova delle difficoltà che si incontrano in questa categoria. Ci sono state società come L’Aquila, Triestina, Varese, Gela e altre che nonostante ai nastri di partenza fossero le favorite alla vittoria finale hanno visto altre squadre festeggiare. Servirà sacrificio, sudore e voglia. Questa è una maglia che pesa e osservavo con grande attenzioni i cimeli che mi circondano. Bisogna creare senso di appartenenza e riportare la gente allo stadio. Per farlo, oltre ai risultati, servono calciatori che onorino la casacca che indossano”.
Sulla questione allenatore e calciatori
L’allenatore verrà annunciato questa settimana. Sui calciatori il primo obiettivo sarà quello di completare il reparto under perché è difficile trovarne di buoni, per i grandi, invece, possiamo aspettare un po’ più di tempo. Non bisogna avere ma bisogna fare le cose con calma”.