post

Parla Battisti:”La società sta lavorando per costruire una rosa competitiva; in settimana altri innesti”

Di seguito l’intervista rilasciata al quotidiano “La Città” nell’edizione di oggi al direttore sportivo della Alessandro Battisti, da Morgia al calciomercato al suo primo mese da ds rossonero:

Direttore è un mese esatto dal suo arrivo alla Nocerina. Le sue prime considerazioni?
“Grande soddisfazione e orgoglio perché rappresento per l’Italia intera una piazza importante. C’è tanta responsabilità ma sono molto carico”.

Una delle sue prime scelte è stata affidare la panchina rossonera al tecnico Morgia
“Morgia sarà sicuramente un valore aggiunto per la prossima stagione. Ha grande esperienza ma soprattutto è una grande persona. Ho già avuto modo in passato di lavorare con lui e quando ho firmato per la Nocerina è stata subito la mia prima scelta”.

I suoi primi acquisti sono stati un mix di under e di calciatori d’esperienza. E’ questo il segreto per fare bene in questa categoria?
“Sicuramente si. Personalmente odio la parola under perché per me un ragazzo di 19-20 anni è già un calciatore o quanto meno dovrebbe dimostrarlo. Noi stiamo cercando di acquistare under che abbiano già disputato diversi campionati con i grandi, soprattutto perché in questa piazza serve gente con un forte carattere. Nello stesso tempo i cosiddetti over avranno un lavoro ben più importante. Oltre naturalmente a possedere doti individuali dovranno aiutare a far crescere e maturare i ragazzi più giovani. Solo così si può pensare di fare bene”.

Il sogno dei tifosi è di rivedere Giovanni Cavallaro con la Nocerina. Ci sono buone possibilità?
Vogliamo riportare Giovanni Cavallaro a casa e nello stesso tempo lui ha gran voglia di ritornare. Prendere i calciatori è facile, ma il difficile è quello di costruire una squadra. Noi oltre a cercare calciatori di qualità vogliamo preservare anche determinati equilibri e la società sta lavorando davvero tanto per costruire una rosa competitiva. Cavallaro sarebbe una figura importantissima su cui poter contare. Sono molto fiducioso”.

Sono arrivati fino a questo momento sette calciatori. Prima del ritiro qual è l’obiettivo che vi siete prefissati?
“Per la partenza dovremmo avere già l’80-90% della rosa a disposizione anche se personalmente spero già di poterla completare. Abbiamo individuato diversi profili interessanti e che sposano l’idea Nocerina. In questa settimana vi anticipo che verranno annunciati altri innesti”.