post

VIDEO| Nocerina – Isola Capo Rizzuto in Curva Sud

Smaltita la vittoria con la Vibonese, la Nocerina è pronta ad affrontare il fanalino di coda Isola Capo Rizzuto e come sempre la Curva Sud è pronta a guidare la squadra molossa alla vittoria.

Le squadre entrano in campo, i vessilli rossoneri colorano la sud e sventolano alti nel cielo e si intona il coro”La gente come noi non molla mai……“. Capitan Cavallaro si reca sotto la Sud per omaggiare Guido Garzillo e la Curva grida: “Giustizia per Guido“.

In campo la Nocerina cerca di far subito sua la partita e l’Isola Capo Rizzuto stenta a contenere gli avanti molossi. La curva vuole la vittoria e intona cori a ritmo di samba; la Nocerina alza il ritmo e Cavallaro salta agevolmente il diretto avversario crossando per Vanacore, stop elegante e dribbling da bomber: tira ed è GOOOOOOOOLLLLLLLLLLL. Il giovane molosso porta in vantaggio i suoi facendo esplodere il San Francesco.

Molossi scatenati con Cavallaro che se ne va sulla fascia, cross al centro e come un falco arriva Russo che mette in rete e corre sotto la Curva per raccogliere l’abbraccio dei supporters rossoneri.

Il San Francesco è in festa e la sud intona il coro “La serie D non fa per noi…”. Termina la prima frazione di gioco tra gli applausi convinti del pubblico e con i molossi che hanno dominato nettamente la squadra calabrese.
Al rientro in campo il giovane calciatore classe’97 Emanuel Baiata omaggia il suo amico Dario Ferrara con un mazzo di fiori recandosi sotto la curva e ricevendo gli applausi del San Francesco

Nella seconda frazione di gioco i molossi cercano il tris: Russo è abile a vincere un rimpallo con Lamberti e di tacco a servire capitan Cavallaro che a porta vuota realizza il terzo gol chiudendo matematicamente la pratica Isola Capo Rizzuto.

La Sud continua ad incitare i molossi con il coro “Forza molossi alè alè alè…” mentre i molossi amministrano il triplice vantaggio fino a quando il Signor Tchato di Aprilia non manda tutti sotto la doccia decretando la fine delle ostilità. I calciatori molossi si recano sotto la Sud per festeggiare la vittoria che li proietta a meno due dalla capolista Ercolanese sconfitta a Vallo della Lucania dalla Gelbison.