post

Verso Sancataldese-Nocerina, Marcenò: “La Nocerina è una grande squadra. Con Morgia in panchina i molossi faranno il salto di qualitá”

In vista della gara in programma domani pomeriggio tra Sancataldese-Nocerina, abbiamo intervistato il tecnico dei siciliani Marcenò. Queste le sue dichiarazioni.

Come state preparando questa partita?

“Noi siamo consapevoli domenica di affrontare una grande squadra che sta esprimendo tutto il suo potenziale e cercheremo di fare la nostra partita e di metterli in difficoltà anche con l’aiuto del nostro pubblico”

Come potrà influire il ritorno in panchina nella Nocerina di Morgia dopo la squalifica?

“Tantissimo. Morgia è un grande allenatore e quando la squadra sa che in panchina c’è il suo condottiero dà quel qualcosa in più che gli permette di fare il salto di qualità. Penso che sarà un valore aggiunto”

Il ds Galletti ha dichiarato che la Sancataldese deve divertirsi?

“Io penso che tutte le squadre giocano per ottenere il massimo. Noi ci alleniamo tutta la settimana per affrontare al meglio ogni partita, poi quello che avverrà a livello di classifica lo dirà solo il campo. Non fisso obiettivi anche perché sono del parere che in settimana si debba lavorare per cercare di raccogliere il massimo”

Pensate gara dopo gara?

“Si noi prepariamo le partite vivendole una dopo l’altra senza nessun tipo di preoccupazione, anzì cerchiamo di concentrarci sull’avversario che settimanalmente poi andremo ad incontrare”

Qual è il calciatore che teme di più?     

“Ce ne sono tanti. Cito Cavallaro anche perché ho avuto modo di ammirarlo qui in Sicilia quando giocava nel Nissa. E’ quel giocatore che sia fisicamente che tecnicamente può darti quel qualcosa in più per farti vincere la partita”.