post

De Felice: “Contro la Nocerina partiamo sfavoriti. Morgia? Spero di percorrere la sua carriera”

In vista della gara di domani pomeriggio tra Gelbison-Nocerina, abbiamo intervistato il tecnico della Gelbison. In breve le sue dichiarazioni

Come affronterà la Nocerina domenica?
“Sulla carta la differenza tra le due squadre è evidente, e purtroppo la Gelbison i punti salvezza non deve farli contro la Nocerina. Poi è anche chiaro che questo ci fa stare più sereni perchè qualsiasi risultato per noi non sarà un problema, e noi cercheremo di preparare questa partita con tanta serenitá psicologica perchè sappiamo che tra le due squadre non vi è paragone”

Mister questa serenitá psicologica può dare un vantaggio alla Gelbison?
“Ma guardi la mia squadra ad essere onesti non ha qualitá ma l’impegno che ci mettono i ragazzi è da apprezzare e questi 20 punti li hanno guadagnati lottando,le dirò di più nonostante alcuni ragazzi vengono schierati fuori ruolo lo stesso danno il 100% quindi sono da ammirare e ripeto questa sará l’arma che noi useremo nella partita di domenica”

Questa grinta ha permesso alla Gelbison di lottare con molte conpagnini forti?
“Si noi cerchiamo sempre di essere propositivi,però diciamo il valore dell’avversario non ci permette sempre di esprimerci al meglio. E alcune volte i risultati vengono strappati anche con i denti e ripeto in questa fase del campionato questi venti punti sono stati fatti con la grinta e la forza del gruppo, io mi auguro che recuperando gli infortunati si possa aspirare a fare più di quello che stiamo facendo adesso”

Che calciatore toglierebbe alla Nocerina?
“È abbiamo una vasta scelta io da sempre sono innamorato di Marsili e purtroppo nella mia carriera ovunque ho allenato non me lo sono potuto permettere però il discorso è che parliamo di Alvino, Cavallaro, Russo, Manzo dove ho giocato insieme ad angri e sopratutto gli under che sono veramente forti fai fatica a capire se sono under però ripeto ci giocheremo la nostra partita tranquillamente e vedremo che ne viene fuori”

Un pensiero su Morgia?
“il Mister non ha bisogno di me per essere elogiato per tutto quello che ha fatto in carriera, anzi io stesso spero di percorrere la sua strada. Io sono stra sicuro che il mister condurrá questa Nocerina a giocarsi il campionato contro una squadra che ad oggi sta dimostrando di essere due categorie superiori come il Troina”

Parlando proprio del Troina secondo lei avrà un calo?
“Io il Troina lo incontrato alla terza di campionato e dissi già allora che questa squadra avrebbe fatto un campionato di vertice, e sono stato anche troppo diplomatico e ripeto secondo me se non avranno problemi a livello di infortuni o squalifiche secondo me questa squadra non avrà cali e ripeto ancora oggi io credo anche nella Vibonese perchè è una squadra che ha un grande potenziale”