post

Nocerina mai davvero pericolosa. Finisce 0 a 0 con l’Igea Virtus

Nei primi 45 minuti parte bene l’Igea con Biondi che al quarto mette al centro per Merkaj il quale calcia in porta, trovando però l’attenta risposta di Gomis. Primo tempo tuttavia povero di azioni, con le due squadre che si affrontano maggiormente a centrocampo; si deve aspettare il ventiquattresimo minuto per un sussulto, però sempre da parte dei padroni di casa: Kosovan conclude in porta ma Bartoccini è bravissimo a fare da scudo e a respingere la minaccia. In conclusione della prima frazione si rende pericolosa anche la Nocerina con Cavallaro che serve Russo, il quale, a tu per tu con la porta, calcia clamorosamente alto sulla traversa. Non ci sono più azioni da segnalare nei restanti minuti e finisce così il primo tempo.

Nella seconda frazione di gioco la Nocerina scende in campo con un atteggiamento diverso, rendendosi più volte pericolosa. Al cinquantacinquesimo Bartoccini si lascia soffiare il pallone a pochi passi dalla porta; un minuto dopo Matino, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa a botta sicura, trovando una grandissima risposta di Ingrassia, che gli nega la gioia del goal. Al settantesimo però, sul capovolgimento di fronte, Fioretti insacca su respinta di Gomis, ma l’arbitro annulla la rete per fuorigioco dello stesso Fioretti. Quattro minuti dopo è Cecchi a provarci per i molossi con un tiro dalla distanza senza sortire però alcun pericolo. All’ottantanovesimo punizione per l’Igea battuta da Gatto con la palla che, lisciata da tutti, si spegne sul fondo. Nei minuti di recuperi concessi dall’arbitro non accade praticamente nulla; finisce così la gara.