post

VERSO NOCERINA – ERCOLANESE | DS Mignano:”Gare come queste ci danno molte motivazioni. Mi aspettavo di più dalle due squadre”

In occasione del big match dell 21^ giornata che vedrà frapposta la Nocerina all’Ercolanese di mister Squillantre che dopo uno sbandamento a metà girone di andata, si sta riprendendo a suon di ottime prestazioni, abbiamo intervistato il DS dei resinari, Marco Mignano, queste le sue dichiarazioni:

“Siamo partiti sulla falsa riga della scorsa stagione dove, vuoi per le penalità, vuoi i continui cambiamenti di campo, non abbiamo potuto viaggiare ai ritmi elevati di inizio stagione, quest’anno invece abbiamo preso con determinazione e carattere un girone tosto, come quello siculo-calabro” esordisce MignanoQuesto girone è difficile dal punto di vista logistico e per valori tecnici in campo, abbiamo inoltre mantenuto il primato per diverse giornate, fino allo scontro diretto col Troina, che non a caso è attualmente prima. Diverse squalifiche e magagne d’infermeria, ci hanno poi fatti calare un po’, senza fortunatamente perdere terreno.” 

Il direttore poi ha spiegato quali sono i segreti di questa Ercolanese:

“Il segreto di questi ottimi risultati è senza dubbio una solida società alle spalle, grazie al tandem Mazzamauro-Annunziata, gente che grazie alla loro grande professionalità, meriterebbe ben altri palcoscenici. Inoltre il mister è altamente preparato, sempre sul pezzo e molto metodico, non dimentichiamoci anche dei ragazzi che scendono in campo. Personalmente però sono convinto che si può dare ancora qualcosa in più.”

L’apporto del pubblico è stato fondamentale per il team granata, il direttore ci ha spiegato:

“Giocare tra le mura amiche del Solaro è senza dubbio un grandissimo vantaggio, il pubblico di casa ti da quella spinta in più per risolvere le partite, l’esempio lampante è stato domenica nel derby (col Portici, ndr.), il quale è stato vinto grazie al dodicesimo uomo, ovvero quello sugli spalti. Questi ragazzi sono l’anima del calcio, io credo che tifoserie così, come Ercolano e Nocera, piazze calde ed importanti, siano rare in giro e ciò è un pregio.”

Infine ecco le dichiarazioni sulla gara di domani:

“Giocare con la Nocerina è senza dubbio un grande onore, perchè si va a giocare con una blasonata del calcio campano e nazionale, la squadra rossonera ha un grandissimo valore tecnico, ed è una delle più forti del girone, sono sorpreso di vederla a soli trentasei punti, per l’organico che presenta mi sarei aspettato di più. 

Domani è di certo una partita di cartello, nonostante l’assenza dei gruppi organizzati, spero che l’affluenza da Ercolano sia molta, anche perchè vista l’importanza della gara, credo che anche il San Francesco sarà gremito di tifosi locali, nella speranza che sia uno spettacolo in campo e sugli spalti.”