post

CITTA’ DI MESSINA – NOCERINA: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

FEOLA, 8: Versione saracinesca questo pomeriggio per l’estremo rossonero che neutralizza tutto ciò che è di  pericoloso dalle sue parti. Sventa due colpi a botta sicura di Santoro e neutralizza il calcio di rigore di capitan Bombara, aiutando decisivamente alla vittoria della compagine rossonera.
CASO, 6: Altra prestazione sopra le righe del vice capitano molosso, annulla l’avversario di turno, Galesio, e incita i compagni a tenere alta la concentrazione.
VUOLO, 6: Tiene botta alla velocità avversaria, sbarra la strada più volte agli avversari che difficilmente riescono a saltarlo.
SALTO, 6: Buona prova per l’argentino, risultando ancora una volta tra i migliori dei ventidue in campo.
VATIERO, 5: Primo tempo da protagonista dove spesso risulta una risorsa per i c0mpagni di reparto; pecca di inesperienza a metà ripresa fancendosi espellere per un brutto fallo su Nicosia.
PECORA, 6.5: Dopo un inizio difficile il capitano rossonero prende le contromisure agli avanti messinesi. Prova di cuore del capitano presente in tutte le azioni, difensive e offensive, della propria squadra.
RUGGIERO, 6: Bersagliato e malmenato dagli avversari per tutto il match, offre ugualmente una prova di classe e carattere. Pecca di leziosismi in determinate circostanze ma resta fondamentale per il gioco e la tattica di me. Viscido.
ODIERNA, 6.5: Il numero sette rossonero torna titolare dopo il lungo infortunio e risulta sempre più indispensabile per i propri compagni.
FESTA, 7: Ma che gol ha fatto il folletto esterno rossonero? Gol da cineteca con tiro a giro a stamparsi sotto l’incrocio dei pali. Oltre il gol, tanta corsa e la solita grinta che fino ad ora l’ha contraddistinto.
AMENDOLA, 5,5: Anche per lui, così come Vatiero, una prestazione decisamente migliore rispetto alla gara con l’Acireale della scorsa settimana. Corre tanto anche se rimedia una ammonizione a fine primo tempo che ne compromette il rendimento. Prestazione che deve essere un nuovo punto di partenza per l’attaccante rossonero. (6′ st IODICE,6: Entra per reprimere le sortite offensive avversarie, ci riesce bene senza correre rischi.)
SIMONETTI, 6: Quanto lavoro sporco per l’ariete rossonero che tiene in costante tensione la retroguardia peloritana. Poche palle giocabili ma dimostra per tutto il match, fino a quando Viscido non lo richiama in panchina, di essere un perno fondamentale per la Nocerina. ( 25′ st. ORLANDO SV.)

464620cookie-checkCITTA’ DI MESSINA – NOCERINA: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *