post

Nocerina, ci lasciamo un mese freddo e cupo. A giugno si aspettano segnali

Il mese che ci stiamo lasciando alle spalle, quello di maggio, è stato probabilmente uno dei più strani,

climaticamente parlando: freddo, pioggia e poco sole. Paradossalmente è stata la situazione della Nocerina. Ci eravamo lasciati il 5 maggio con un successo 1-0 contro il Marsala e con l’entusiasmo della tifoseria che si è andata via via raffreddando. La conferenza stampa, programmata la settimana dopo, è stata prima slittata di un’altra settimana e poi, almeno per il momento, annullata a data da destinarsi. Il patron Paolo Maiorino si è voluto prendere molto più tempo per lavorare al meglio sui progetti futuri considerando il presente: vertenza Cavallaro e ultime mensilità da saldare (situazione assolutamente non preoccupante). Nonostante il freddo e le giornate cupe, i tifosi molossi sperano che ii Sole si possa finalmente intravedersi all’orizzonte. Per il momento si deve attendere almeno un’altra decina di giorni quando finalmente qualcosa, che sia positiva o negativa, si muoverà. La cosa che lascia ben sperare è che, a differenza di un anno fa, la situazione economica sorride e non poco alla Nocerina. I tifosi sperano che, con le giornate di Sole, possano esserci anche buone notizie dalla dirigenza. Chissà che la Nocerina non abbia deciso di farsi attendere come la bella stagione, anche se ci auguriamo non la prenda coma abitudine.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

541930cookie-checkNocerina, ci lasciamo un mese freddo e cupo. A giugno si aspettano segnali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *