WebRadio by NocerinaLive.it

 

Presentiamo la giornata di campionato: Bitonto – Foggia sfida per il primato

 

Partita di cartello di questa giornata di campionato è certamente Bitonto – Foggia ed è la sfida tra la sorpresa del campionato (il Bitonto) e la favorita dagli addetti ai lavori per la vittoria finale del campionato (il Foggia)

 

 

 

Agropoli – Cerignola

Dopo la pesante sconfitta per 4-1 sul campo del Casarano, la formazione allenata da Gianluca Procopio è chiamata ad una grande prestazione prima dell’apertura del mercato invernale. Il patron dell’Agropoli, Stefano Bisogno, ha più volte dichiarato di voler intervenire seriamente sul mercato per rendere la sua squadra competitiva per l’obiettivo salvezza

 

Secondo viaggio consecutivo in Campania per l’Audace Cerignola che, nella 14^ giornata del girone H di serie D, andrà a giocare in casa dell’Agropoli. Gli ofantini allenati da Vincenzo Feola hanno portato a tre il conto delle vittorie consecutive, con il successo 2-1 sul Fasano: anche domenica scorsa, tre punti pesanti e certamente cercati e voluti, seppur arrivati con un rigore trasformato al 95′ e malgrado due pali colpiti, uno per tempo. Ancora assente Loiodice, per il quale la speranza è di riaverlo a disposizione contro il Gravina, Feola lascerà invariato il 4-2-3-1 anti Fasano: la missione continuità passa infatti da una idea di gioco e da uno schieramento quanto più strutturati e consolidati.

 

 

 

Bitonto – Foggia

Il futuro di Federico Cerone potrebbe essere in terra pugliese. Sul trequartista attualmente in forza al Savoia (già in doppia cifra tra campionato e Coppa), in vista dell’ormai vicinissimo mercato invernale, ci sarebbe anche il Bitonto capolista del Girone H di Serie D. Il club neroverde dovrà superare la concorrenza del Palermo e di diversi club di Serie C, che hanno già espresso a più riprese il loro gradimento per il calciatore.

 

Fabrizio Carboni è un nuovo calciatore del Foggia e viaggia verso la convocazione per la sfida di domenica contro il Bitonto. Il difensore ventiseienne, che ha rescisso il proprio contratto con il Lecco prima di sposare il progetto rossonero, era un pupillo del tecnico Ninni Corda, che lo ha fortemente voluto per dare personalità ed esperienza ad una retroguardia che fin qui ha avuto un comportamento altalenante. Salterà lo scontro diretto con il Bitonto Matteo Gerbaudo, fermato per un turno dal giudice sportivo per doppia ammonizione.

 

 

 

Fasano – Taranto

La compagine allenata da mister Laterza vuole provare a rialzarsi dopo la sconfitta rimediata sul campo del Cerignola per 2-1. Mentre in trasferta i biancazzurri faticano un po’ di più, in casa hanno ottenuto ben cinque vittorie su sei: l’unica macchia è il ko con la Gelbison di due mesi fa. L’obiettivo dichiarato da sempre è la salvezza, ma un avvio così convincente dà consapevolezza e non vieta di sognare i playoff. La squadra al momento ha il terzo miglior attacco del girone con 20 reti segnate, mentre la squadra che ha realizzato più gol è proprio il Taranto, per questo ci si può aspettare una gara dal risultato pirotecnico proprio come nella sfida di Coppa Italia di fine ottobre.

 

Dopo quattro vittorie consecutive, i rossoblù sono caduti in casa contro un ottimo Gravina. La squadra allenata da Luigi Panarelli vuole cancellare immediatamente il brutto ko di sette giorni fa e ha solo un risultato a disposizione. La situazione in classifica è delicata, i cinque punti di distacco dal Bitonto non sono irraggiungibili ma non si possono commettere più passi falsi. Nonostante la sconfitta, non dovrebbero esserci stravolgimenti di formazioni, possibile che si continui con il 3-4-1-2 con Genchi-Favetta davanti a D’Agostino. Per quanto riguarda il centrocampo, Matute si è allenato con il gruppo in settimana ma non dovrebbe partire dal primo minuto.

 

 

 

Andria – Sorrento

Seduta di allenamento pomeridiana per la Fidelis Andria presso lo stadio Sant’Angelo dei Ricchi. Il gruppo ha svolto un lavoro tecnico-tattico agli ordini del tecnico Raimondo Catalano. Tutti a disposizione del trainer barese per sfida casalinga contro il Sorrento, tranne lo squalificato Massa. Domani mattina alle ore 12 presso lo stadio Degli Ulivi ci sarà la consueta conferenza stampa pre gara del tecnico Raimondo Catalano.

 

Un pareggio importante che poteva essere una vittoria, questa la forte sensazione in casa Sorrento Calcio al termine della sfida contro il Bitonto. I rossoneri hanno lamentato un arbitraggio discutibile che avrebbe condizionato la partita. Il tecnico Maiuri  sul prossimo incontro di campionato contro la Fidelis Andria dichiara : “E’ la partita più difficile tra quelle giocate fino ad ora. Troveremo una compagine avvelenata che ha 15 punti in classifica e che era stata costruita per provare il salto di categoria. Adesso si trovano giù. Prepareremo la partita per disputare la miglior prestazione possibile”.

 

 

 

Francavilla – Casarano

Il Francavilla è una squadra dai due volti in questa prima fase della stagione. Nel senso che il Francavilla nelle prime sette giornate aveva raccolto la miseria di soli due punti, per poi ritrovare il passo giusto nelle successive dove invece ha messo in cascina dodici punti degli attuali. Segno che la formazione lucana è in forma e non è avversario da prendere sotto gamba. Tra le mura amiche ha ottenuto due successi, altrettante sconfitte e un pari, esattamente gli stessi risultati di quando gioca in trasferta.

 

Stamane rifinitura per il Casarano e poi partenza per la Basilicata in vista della sfida contro il Francavilla in Sinni. Assente D’Aiello squalificato per un turno. Probabile dunque l’utilizzo di Dall’Oglio o Girasole con lo spostamento di Mattera al centro della retroguardia. In recupero il fantasista Mincica. Tra i giovani in evidenza il portiere Al Tumi, nazionale del Malta e che in settimana era stato convocato con la sua nazionale.

 

 

 

Gelbison – Grumentum

E’ ancora presto per esaltare oppure criticare il nuovo percorso di Luigi Squillante sulla panchina della Gelbison. In attesa dei rinforzi previsti nel mercato di gennaio con la possibilità susseguente di poter plasmare la squadra secondo i dettami tattici del tecnico sarnese, il suo percorso ha seguito binari di regolarità: una vittoria in trasferta, seppur contro un Brindisi in crisi nera, un pareggio contro il Casarano dove la Gelbison ha ben figurato, ed uno scivolone esterno contro il fanalino di coda Nardò, che aldilà delle condizioni infami del campo, ha subito anche l’onta dell’impresa del portiere salentino Mirarco con un rinvio da porta a porta che ha fatto il giro d’Italia.  Troppo pochi i punti di vantaggio sul Brindisi (a quota 15) per dormire sonni tranquilli: i tifosi aspettano una vittoria che al ”Morra” manca addirittura dalla prima giornata quando Rizzo si trasformò in un cecchino implacabile annichilendo, era il primo settembre, la povera Fidelis Andria di quel match.  Squillante, contro i lucani dovrebbe riproporre il 3-5-2: davanti a D’Agostino la linea dei tre è destinata ad essere dominata dalla coppia Mautone-Cassaro con De Simone come under. A centrocampo Uliano dovrebbe prendere il posto di Santosuosso, pronto com’è a dirigere nuovamente le redini del centrocampo. Accanto a lui Diop, abile nel recupero palla, con il possibile inserimento di Zanghi o di Esposito. In attacco le due punte Varela ed Orlando dovrebbero essere confermate.

 

Il Grumentum a Vallo della Lucania dovrebbe schierarsi con un 4-3-3. Davanti a Donini, i quattro dietro sono solitamente Agresta a sinistra (domenica non ci sarà in virtù di una squalifica), i due esperti Carrieri e De Gol (il centrale di Latina ex Francavilla e Turris) e l’under Cecci a destra. Il centrocampo non appare in grado di fornire grandi sussulti, ma non va sottovalutato con Matinata, Dubaz e Pellegrini, mentre in attacco c’è l’ex Agropoli Bongermino, un solo gol quest’anno (contro l’Altamura)

 

 

 

Gladiator – Brindisi

Il Gladiator dopo la vittoria in campionato in Basilicata contro il Grumentum è chiamato dal proprio pubblico a una riconferma in casa contro il Brindisi. Per quanto riguarda questa finestra di mercato sono state smentite le voci su una cessione del goleador dei casertani Del Sorbo. Mentre dovrebbe essere ceduti il centrocampista Pesce e la punta esterna Troianiello che a quanto sembra interessa alla Nocerina

 

 

Il Brindisi dovrà fare ancora a meno di Anibal Montaldi. Il calciatore, che in settimana si è allenato regolarmente con la squadra, non avrebbe dato la sua disponibilità per giocare a Santa Maria Capua Vetere contro il Gladiator. E’ stato lo stesso allenatore Ciullo a comunicarlo in conferenza: ‘Rispetto la scorsa settimana non è cambiato nulla. Il calciatore non mi ha dato la sua disponibilità. Io posso farci poco in questi casi’. Montaldi pare sia da tempo in rotta col club. Tra poche ore aprirà il calciomercato ed è ormai certo il suo trasferimento. Sul fronte delle entrate il Brindisi avrebbe già pronti diversi colpi, alcuni dei quali particolarmente importanti.

 

 

 

Gravina – Nocerina

Torna a giocare in casa la Fbc Gravina, dopo i due derby in trasferta a Fasano e Taranto,  affrontando, per il 14° turno del girone H, la Nocerina. I gialloblù domenica scorsa hanno finalmente vinto la loro prima gara lontano dalle mura amiche, e lo hanno fatto contro la squadra che è indicata da molti come la probabile vincitrice del torneo, il Taranto. La prestigiosa ed esaltante vittoria allo stadio  “Iacovone” ha proiettato i murgiani ad un passo dalla zona playoff, ora distante solo 3 lunghezze. In casa Fbc però si continua a predicare prudenza, e si guarda alla partita di domani come ad una vera e propria sfida salvezza. In effetti per mister Loseto e la dirigenza gravinese, questo sembra essere ora il problema principale, e cioè cercare di mantenere alta la concentrazione, anche per via delle tante voci di mercato che riguardano diversi atleti gialloblù, finiti nel mirino di grossi club del girone H ma anche di serie C. Domani ci si aspetta al “Vicino” il pubblico delle grandi occasioni, sia per omaggiare tutta la squadra per l’impresa compiuta in riva allo Jonio, ma anche per spingerla all’ennesima vittoria casalinga. Una vittoria che varrebbe doppio contro i campani, dato che sono dei diretti concorrenti nella lotta per la salvezza, che rimane ancora il primo obbiettivo stagionale per la società murgiana

 

La Nocerina ha svolto la seduta di allenamento questa mattina allo Stadio “Felice Squitieri” di Sarno. Riscaldamento, lavoro tattico e partita in famiglia. E’ rientrato col gruppo Ciampi mentre Sorgente è stato fermo in via precauzionale. Gli esami strumentali non hanno evidenziato alcuna lesione ma, in maniera preventiva, l’attaccante svolgerà terapie. Trasferta vietata a sorpresa ai tifosi della Nocerina dall’Osservatorio in quanto non è mai successo niente tra i tifosi del Gravina e quelli della Nocerina

 

 

 

Altamura – Nardò

Per il D.S. altamurano Massimo Martelli la partita contro il Nardò sarà difficile aldilà dei valori espressi dalla classifica. Il Nardò può contare su un allenatore come Foglia Manzillo tra i migliori della categoria. Squalifiche pesanti su entrambi i fronti. Nell’Altamura mancheranno Cela, Casiello e Wagner

 

Le ultime indicazioni tecnico – tattiche prima del ritiro in vista del match di domani pomeriggio ad Altamura confermano quanto di buono visto già nell’ultimo turno, vinto per 3 – 0 contro la Gelbison. Mister Foglia Manzillo ed il suo Nardò cercheranno di conquistare punti pure al “D’Angelo” per legittimare anche la vittoria di domenica scorsa. Inoltre questo match sarà anche l’ultimo prima della finestra di calciomercato che si aprirà lunedi prossimo e permetterà alle società di serie D di poter tesserare gli atleti che si svincoleranno dai rispettivi club con cui hanno disputato la prima parte della stagione. Ovviamente, per il Nardò sarà un appuntamento fondamentale per rinforzare una rosa apparsa, sin da subito, incompleta in alcuni reparti, ma soprattutto inesperta dal punto di vista anagrafico. Solo il gran lavoro di mister Foglia Manzillo ha permesso per certi versi di non gettare la spugna dopo poche settimane. Le rassicurazioni della società, anche quelle arrivate dopo la vittoria contro la Gelbison, vedranno un Nardò protagonista in questa parentesi di mercato. Si preannunciano almeno tre ingressi alla corte di mister Foglia Manzillo, di cui uno per ogni reparto

 

 

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica.

 

636750cookie-checkPresentiamo la giornata di campionato : Bitonto – Foggia sfida per il primato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campionato 2019/2020 - Stagione 2019

Classifica

Pos Squadra G. W L Pti
1 Logo Bitonto 15 10 2 33
2 Logo Foggia 15 9 2 31
3 Logo Sorrento 15 7 2 27
4 Logo Casarano 15 8 4 27
5 Logo Fasano 15 8 5 26
6 Logo Taranto 15 8 7 24
7 Logo Audace Cerignola 15 7 5 24
8 Logo Gravina 15 6 5 22
9 Logo Brindisi 15 6 6 21
10 Logo Gladiator 15 5 6 19
11 Logo Gelbison 15 4 5 18
12 Logo Nocerina 15 5 7 18
13 Logo Team Altamura 15 5 8 17
14 Logo Fidelis Andria 15 4 7 16
15 Logo Francavilla 15 4 8 15
16 Logo Grumentum 15 4 9 14
17 Logo Nardò 15 3 9 12
18 Logo Agropoli 15 3 9 12
Seguici su Twitter