WebRadio by NocerinaLive.it
Andrà tutto bene: tredicesima puntata

Gli ospiti saranno Giovanni Cavallaro, Matteo Pastore, Giovanni Serrapica, Roberto Palumbo, Alessandro Riolo, e Filippo Tiscione

Pubblicato da Nocerina Live su Mercoledì 3 giugno 2020

Quella volta in cui conquistammo Roma: il racconto di Atletico Roma 2-3 Nocerina 

Nocera Caput Mundi

Ci sono allenatori che per conquistare una piazza ci impiegano anni e anni. E, a volte, senza neanche riuscirci del tutto. A Gaetano Auteri, per conquistare Nocera, sono bastate solo poche partite. Dopo un anno ( il primo dei suoi due anni e mezzo) in rossonero per il tecnico di Floridia, un campionato di Lega Pro vinto dominato con 21 vittorie in 34 gare, la promozione in Serie B, la Supercoppa di Lega Pro conquistata e la palma, indiscussa, di miglior allenatore del campionato. La gara di Roma fu l’inizio di quella cavalcata indimenticabile

Il primo acquisto di quella stagione fu Lele Catania, quando ancora i sogni di essere ripescati in Prima Divisione, erano lontani. Poi arrivarono Negro, Pomante, Marsili. Mister Auteri era combattivo dentro e fuori al campo, già dalle prime giornate. Come a Viareggio, il 20 settembre 2010, quando fu espulso dall’arbitro Pasqua in quanto il Viareggio era passato in vantaggio con un gol segnato cinque metri in fuorigioco. Eppure la Nocerina vinse, ma Auteri non le hai mandate a dire né agli avversari né agli avversari, né ai giocatori né ai tifosi, quando c’era da rimproverarli…

LA SVOLTA DEL FLAMINIO

La svolta con l’Atletico Roma, la presa di coscienza, la coesione del gruppo. Una Nocerina mai vista prima, con il 3-4-3 targato Auteri, il suo modulo: Negro e Catania sguizzanti sulle fasce, Castaldo sempre più bomber al centro. I romani erano reduci da sei vittorie e dovevano recuperare il match casalingo contro il Lanciano. La Nocerina parte forte e riesce a portarsi in vantaggio con un bel goal di Catania. La formazione di casa non riesce a esprimere il consueto gioco ma riesce a pareggiare con Franchini. Nel secondo tempo la Nocerina segna il vantaggio del 2 a 1 con Negro che, a dieci minuti dal termine, realizza la doppietta e il terzo goal molosso. Poi nel finale Ciofani segna il goal del 2 a 3 che conclude la partita
In Lega Pro e in cadetteria la Nocerina esprime il calcio più bello. I tifosi ci credono, la città pure, i giocatori più di tutti. Sono felici, si divertono, scherzano. A Nocera si gioca a calcio, finalmente, dopo anni di sofferenze. Tre punti che avvicinano i molossi al primato in classifica e che danno la svolta di quella che sarà una stagione memorabile. I 500 rossoneri presenti al Flaminio a fare festa durante e dopo la gara in giro per Roma a suon di clacson. Per quella sera fu Nocera Caput Mundi

All’epoca vi era un video che spopolava sulla rete “La Nocerina di Gaetano Auteri è ancora più forte di quella di Del Neri”, con Maikol Negro che intonava nell’autobus della squadra, con i suoi compagni che rispondevano a tono.  Questa, però, è un’altra storia che racconteremo più avanti

 

682200cookie-checkIl trionfo del Flaminio contro l’Atletico Roma: Nocera Caput Mundi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campionato 2019/2020 - Stagione 2019

Classifica

Pos Squadra G. W L Pti
1 Logo Bitonto 26 16 3 55
2 Logo Foggia 26 16 4 54
3 Logo Sorrento 26 14 4 50
4 Logo Audace Cerignola 26 15 7 49
5 Logo Casarano 26 11 6 42
6 Logo Taranto 26 12 10 40
7 Logo Fasano 26 9 10 34
8 Logo Gravina 26 9 10 34
9 Logo Gelbison 26 8 8 34
10 Logo Gladiator 26 8 9 33
11 Logo Team Altamura 26 8 10 32
12 Logo Brindisi 26 7 9 31
13 Logo Fidelis Andria 26 8 13 29
14 Logo Nocerina 26 6 11 27
15 Logo Grumentum 26 7 13 27
16 Logo Nardò 26 6 11 27
17 Logo Francavilla 26 6 13 25
18 Logo Agropoli 26 3 18 14