post

L’EDITORIALE: novità alla seconda di ritorno! I molossi perdono l’imbattibilità interna in campionato dopo 728 minuti

Molossi agguerriti e vincenti come non mai! 5 vittorie consecutive con la miglior difesa del campionato ed un allenatore con gli attributi. La squadra è cambiata in meglio con l’arrivo in panca del mister Maiuri, dal sangue meridionale. Con il passare delle gare convince sempre di più i tifosi e gli appassionati del Città di Nocera che si stanno riavvicinando, cominciando a credere nel progetto della società. Una rosa ampia per dominare il campionato e vincere in Coppa Italia. Gli ingredienti di questa squadra vincente? In primis l’allenatore che ha dato ai suoi la cosiddetta “cazzimma” formando un gruppo unito, capace di lottare su ogni pallone e che non si perde d’animo al primo gol subito. Un team capace di ribaltare il risultato sulle ali dell’agonismo e del cuore. Questi giocatori adesso hanno un’anima e una cattiveria agonistica da vendere. Sudano la maglia per cui definirli molossi non è sbagliato. La gara di ieri giocata contro la Palmese ha visto inizialmente i molossi subire il gol nei primi minuti con Malafronte. Dopo un pò di difficoltà per la rete subita, i rossoneri riescono a pareggiare dopo l’espulsione di Stefano Squitieri. Il gol arriva fortunosamente con il cross del difensore Gallo che finisce direttamente in porta. Prima del termine dei primi 45 minuti vanno in vantaggio grazie al rigore concesso dall’arbitro ed eseguito alla perfezione da Carotenuto. Portiere da una parte e palla dall’altra. L’arbitro, in questa occasione, espelle Viviano reo di avere commesso il fallo da ultimo uomo in area. Il secondo tempo inizia con la Palmese in 9 e il Città di Nocera che domina il match per tecnica e superiorità numerica. Arriva il terzo gol al 55′: su corner segna Cuomo su sponda di Majella. La quarta rete arriva su azione prolungata: Ciotti colpisce il palo e alla fine dell’azione Aracri, lasciato solo in area, insacca con un bel gesto tecnico: stoppa di petto e tira a volo insaccando nel sette. I molossi gestiscono la gara fino al termine del 90 minuti e oltre. Note di cronaca sui social: il giocatore espulso, il palmese Squitieri, in un suo post pubblicato su facebook, si lamenta di essere stato vittima di un errore arbitrale e del comportamento del difensore e capitano dei molossi Cuomo. Sarà vero? Ma quello che conta è la decisione finale dell’arbitro. Come diceva la buon’anima di Boskov : ” Rigore è quando arbitro fischia ! “. Curiosità: la Palmese ha infranto l’imbattibilità interna in campionato dei molossi che hanno subito in casa il primo gol dopo 728 minuti, cioè 8 partite di fila più i primi 8 minuti della gara di ieri senza subire gol, quasi un record! Non ha subito alcuna rete per tutto il girone d’andata. Speriamo che questo sia il primo e ultimo gol subito in casa. Avanti così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *