post

L’EDITORIALE: la legge di Maiuri

Sì avete capito bene la legge di Maiuri! Un uomo che da quando siede sulla panca del Città di Nocera ha rivitalizzato i giocatori e il gioco dei molossi. Una squadra più quadrata con un’ottima mole di gioco e dalla miglior difesa, questi solo alcuni dei cambiamenti positivi del tecnico e della squadra. Maiuri ci sta mettendo del suo per portare i rossoneri alla meta prefissata, sesta vittoria consecutiva in campionato, meglio di così non si può! Continuando di questo passo se il Sant’Agnello dovesse continuare a vincere, si arriverebbe al big match tra le due super favorite che si disputerà allo stadio San Francesco alla 25a giornata, il 13 marzo 2016. Grande gioco di squadra e grande intesa tra i reparti lo si nota anche nella gara di domenica a Mugnano di Napoli contro il Sorrento Calcio. Dopo un iniziale fase di studio tra le due compagini, arrivano occasioni per gli uomini di mister Maiuri e poi il gol che arriva dopo atterramento di Aracri in area di rigore. Il bomber Carotenuto al 34′ realizza dagli undici metri. Nella ripresa i molossi hanno ancora fame di gol e cercano il raddoppio che arriva su assist di Carotenuto che crossa per Di Pietro che di testa realizza il terzo gol in rossonero. Dopo il secondo gol il Sorrento Calcio si arrende alla forza e al gioco di squadra dei molossi. Infatti, arrivano due reti in 120 secondi. Al 76′ dopo un tiro di Marcucci non bloccato dall’estremo difensore, Carotenuto si fa trovare pronto e la appoggia facilmente in rete realizzando così il secondo gol della giornata. Dopo 60 secondi arriva al 77′ la tripletta per il numero 10 rossonero su grande lancio dalle retrovie del difensore Gallo. Il bomber Carotenuto, infatti, batte il portiere avversario con un gran destro dal vertice destro dell’area di rigore. Il Sorrento Calcio cerca di segnare il gol della bandiera che non arriva con una grande parata del portiere Napoli e della respinta in angolo di Cacace. Insomma vincere apparentemente in maniera facile 4 a 0 con l’ultima in classifica, è segno di forza e dà comunque entusiasmo ma mette ancora più vigore e forza nella società delle due Nocera. Una vittoria che fa capire agli avversari che i molossi non sono inferiori e con umiltà, coraggio e voglia di vincere si può tutto! Ad maiora rossoneri, Ad maiora Maiuri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *