post

CITTA’ DI NOCERA IN ESTASI: 2-0 ALLA SESSANA E COPPA CONQUISTATA

Il Città Di Nocera ottiene il suo primo obiettivo stagionale vincendo per 2-0 contro la Sessana Aurunci al Partenio di Avellino e portandosi a casa la Coppa Campania e il triangolare nazionale della Coppa Italia Dilettanti che incomincerà tra due settimane. Le reti sono state realizzate tutte nel primo tempo da Ciotti e Carotenuto


Nella prima frazione di gara dopo un inizio in quinta del Città Di Nocera con Carotenuto che sfiora il gol di testa, le due squadre non attaccano più di tanto limitandosi a studiarsi. La Sessana tra il 9’ e l’11’ ci prova con un Di Ruocco ispirato ma la punizione prima, terminata sul fondo, e un tiro da fuori area facilmente parato da Napoli. Dopo una punizione al 21’ di Carotenuto bloccata dall’estremo difensore casertano, i rossoneri passano in vantaggio: dalla fascia destra Aracri fa partire un cross sul quale si avventa, sul secondo palo come un rapace Ciotti che sblocca la gara. La Sessana accusa il colpo e i nocerini dopo un tiro abbastanza innocuo di Aracri raddoppiano al 32’: Carotenuto dopo una buona azione personale fa partire un gran tiro dalla distanza che fulmina l’incolpevole Ciontoli. In stato di grazia il numero 10 rossonero che su calcio di punizione da l’illusione del gol colpendo l’esterno della rete. Sul finale di tempo si ha una chance per parte: per i rossoneri ci prova Marcucci con un tiro rasoterra e per i sessani ci prova Grimaldi su punizione, attento Napoli.

Nei secondi 45 minuti di gioco la Sessana  prova a riaprire la gara e al 52’ Di Ruocco per poco non approfitta di un pasticcio della difesa rossonera, Napoli però è attento e spazza. Al 55’ ci provano i molossi con un tiro lontano di De Liguori che termina abbondantemente sopra la traversa. Il secondo tempo non offre gran spettacolo e la Sessana si rende pericolosa solamente con con due calci di punizione di Grezio al 60 e al 75’ che termina una tra le braccia di Napoli e la seconda di poco sopra la traversa. Il Città Di Nocera controlla la gara e sfiora il tris all’88’: triangolo Carotenuto-Majella con l’autore del secondo gol che davanti al portiere non riesce a realizzare la sua personalissima doppietta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *