post

Il Città Di Nocera perde e va fuori dalla Coppa. Rigore netto negato ai molossi sull’1-1

Perde 2-1 fuori casa il Città Di Nocera e viene eliminata dal Gravina nel triangolare valevole per la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale anche per via di un arbitraggio che ha negato ai rossoneri un rigore parso abbastanza netto. Le reti sono state siglate da Dibendetto, Carotenuto e Ladogana


Nel primo tempo parte forte il Città Di Nocera  che si rende subito pericolosa in due occasioni: al 6’ Marcucci da buona posizione calcia troppo debolmente, mentre tre minuti dopo è Vitolo a calciare dalla distanza trovando la risposta senza problemi di Cilumbriello. Dopo questa sfuriata iniziale molossa, sono i pugliesi a dominare: su un pasticcio di Cuomo al 10’ Ladogana per poco non ne approfitta, bravo però il capitano a rimediare all’errore. Al 16’ la gara si sblocca: su calcio di punizione salta più in alto di tutti Dibenedetto che buca la rete. I molossi vanno in confusione e il Gravina per poco non raddoppia dopo due minuti con un gran tiro di Mazzilli che impegna severamente alla parata Amabile. Al 28’ come un fulmine a ciel sereno i rossoneri pareggiano: Apparenza mette al centro per Marcucci che di testa fa da sponda a Carotenuto il quale calcia a volo e riporta il match in parità. Tra il 32’ e il 33’ c’è una chance per parte: prima i padroni di casa con un tiro di Tragni che termina di molto sopra la traversa e poi con Marcucci che su cross di Carotenuto si fa anticipare da Cilumbrello.

Nella seconda frazione di gioco dopo una punizione iniziale di Carotenuto parata senza problemi da Cilumbriello la gara cala di intensità. Tra il 60’ e il 64’ ci sono due chance da segnalare, una  per parte sempre su calcio piazzato: prima Dibendetto sempre di testa manda la sfera di poco sopra la traversa e poi il solito Carotenuto che però non impegna particolarmente l’estremo difensore pugliese. Al 67’ dopo un tiro dalla distanza di Albano parato da Amabile, il Gravina passa nuovamente in vantaggio: errore della difesa molossa, Ladogana ne approfitta si invola tutto solo in area di rigore e supera Amabile con un destro che finisce all’angolino. All’80’ provano a reagire i rossoneri con un bel tacco a volo di Carotenuto facilmente parato da Cilumbriello. Il Gravina si difende e i molossi ci provano ancora una volta con un calcio di punizione sempre del numero 10 deviato però dalla barriera. Al 91′ arriva l’occasione più ghiotta per il Città Di Nocera: cross dalla destra di Vitolo per Majella che colpisce di testa ma Cilumbriello non si lascia sorprendere. Dopo ben 5 minuti di recupero termina il match e il Gravina approda ai quarti di finale dove affronterà settimana prossima già l’andata contro il Mazara.

GRAVINA: Cilumbriello; Chessa, Dibenedetto, Anaclerio; Tragni (72′ Palermo), Mazzilli, Fiorentino, Laboragine, Chiaradia; Albano (72′ Sisalli), Ladogana (81′ Silvestri). A disp. Jeszensky, Gentilesca, Costantiello, Rana. ALL.Di Maio

CITTA’ DI NOCERA: Amabile; Apparenza (78′ Santoro), Criscuolo (84′ Lettieri), Cuomo, Gallo; Di Pietro, Aracri; Vitolo, Carotenuto, Scibilia; Marcucci (70′ Majella). A disp. Olivieri, Cacace, Fonzino, Di Massa. ALL.Maiuri

Reti: 17′ Dibenedetto (G), 28′ Carotenuto (CN), 29° st Ladogana (G)

Arbitro: Bracaccini di Macerata; Assistenti: Cicchitti (Chieti) Recchiuti (Teramo)

Ammoniti: Ladogana, Laboragine (G); Gallo, Scibilia, Aracri, Carotenuto (CN)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *