post

L’EDITORIALE: l’arbitro protagonista in negativo. Dopo l’1 a 1 di ieri, 450 minuti all’alba della D

Grande giornata, ieri, al San Francesco. Grande spettacolo sugli spalti con una mega coreografia dei Bothers, gruppo ultras che sta seguendo le sorti del Città di Nocera. E sul campo? Come si prevedeva, gara non spettacolare, tesa e nervosa con diversi ammoniti da una parte e dell’altra. Il signor Francesco Croce di Novara ha diretto la gara con non poca presunzione ed imprecisione. Il big match termina 1 a 1 con tanti episodi dubbi: dal rigore del pareggio assegnato ai molossi, alla “parata” di un difensore sorrentino in area di rigore, nei minuti di recupero del secondo tempo. Una gara nervosa, sì, ma d’altri tempi con più di quattromila presenti allo stadio. Questo ha ricordato le emozioni di pochissimi anni fa. Circa cento i tifosi ospiti, corretti e che hanno incitato sportivamente la loro squadra. Bella giornata di sport. Il clima fresco ha mitigato un poco gli spiriti. Attese e ansia accompagneranno i supporters delle due regine del campionato fino alla fine. Cinque le giornate restanti, cinque finali che i molossi dovranno cercare sempre di vincere per uscire dal tunnel e vedere la luce della agognata serie D. Quello che possiamo dire è che il rossonero è di moda in questo momento ed entrambe le compagini meriterebbero, per il gioco espresso finora, il salto di categoria. Si spera che i tifosi presenti allo stadio saranno numerosi anche nelle prossime partite: sia in casa che in trasferta, (Prefetto permettendo). Nella prossima giornata, i molossi, affronteranno in trasferta il Massa Lubrense, squadra che naviga nelle zone basse della classifica e bisognosa di punti per uscire dalle sabbie mobili. L’F.C.Sorrento, invece, affronterà la Palmese tra le mura amiche, un’altra squadra rossonera che testerà le ambizioni dei costieri e che ha messo in serie difficoltà il Città di Nocera ad inizio campionato, pareggiando, in casa propria, per 2 a 2. Due gare ostiche per entrambe le concorrenti al titolo. Avanti tutta molossi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *