post

L’EDITORIALE: una Pasqua di passione rossonera tutta da vivere

Grande vittoria, ieri, per il Città di Nocera. Ormai, anche gli uomini di mister Maiuri hanno perso il conto delle vittorie in campionato (23 vittorie su 27 partite). Ieri, la vittima di turno è stata l’Ebolitana, squadra che giusto un girone fa, ha sconfitto i rossoneri per 2 a 1 causando una rivoluzione in casa molossa con le dimissioni del mister Esposito e l’arrivo del mister milanese Maiuri. Mister, quest’ultimo, che dalle prime battute ha fatto notare la passione per il calcio da uomo del sud e quel qualcosa in più che mancava ai molossi: la compattezza, la forza del gruppo, l’affiatamento tra i reparti, fondamentali per la vittoria di un campionato. E’ vero, c’è bisogno delle individualità, dei nomi per fare la differenza ma se non si ha un gruppo coeso e affiatato non si va lontano. Facendo i dovuti scongiuri, il Città di Nocera, con la vittoria sull’Ebolitana ha messo una seria ipoteca sulla vittoria finale di questa categoria che di “Eccellenza” ha solo il nome. Basta pensare ai vari campi su cui hanno dovuto giocare gli uomini di mister Maiuri: Faiano, Montesarchio, Valdiano ecc… I molossi meritano altre categorie! Bando alle ciance, i rossoneri, dopo le festività pasquali si metteranno subito al lavoro per seguire il sogno promozione. Tre finali (US Scafatese, Montesarchio e San Vito Positano) da affrontare, da vivere fino all’ultimo secondo, con la passione che solo i tifosi molossi riescono a trasmettere sperando che non vengano vietate le ultime due trasferte: a Scafati contro l’US Scafatese e a Positano contro il San Vito Positano. Insomma niente è stato fatto ancora, bisogna continuare così fino alla fine! Avanti tutta Maiuri! Avanti tutta molossi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *