post

DAVIDE EVACUO: “Nocera? A pensarci ho la pelle d’oca. Mi piacerebbe tornare”

In un’ intervista rilasciata al collega Savio Salerno del portale Serie D Magazine, l’ex attaccante molosso Davide Evacuo, parla della stagione appena conclusa in D coi pugliesi del San Severo (salvezza raggiunta ai play-out, ndr.) e anche di un eventuale ritorno in rossonero.

Di seguito le parole dell’attaccante a Serie D Magazine:

“Questo campionato è difficile – ammette Evacuo – ma lo stavamo affrontando alla grande, arrivando per un attimo sesti in classifica, ma al giro di boa abbiamo perso pedine fondamentali tra infortuni e squalifiche che ci hanno fatto rallentare tanto. Alla fine hanno pesato tantissimo anche i due punti di penalizzazione di inizio campionato, con i quali eravamo salvi direttamente. Tutto sommato le sensazioni ora che è finita la stagione sono ottime, perché numeri alla mano è stato il miglior campionato disputato dal San Severo in D, considerando i 37 punti di due anni fa con 31 gol fatti e l’anno scorso con 39 punti e 45 gol fatti con solo 10 vittorie in entrambe le stagioni. Quest’anno invece quarto migliore attacco del girone, 13 vittorie e con il vice cannoniere con 24 gol, quindi penso siano numeri importanti per vedere il bicchiere mezzo pieno”.

Si è parlato poi della straordinaria vena realizzativa di quest’anno.

“Certo 24 gol sono tantissimi considerando anche che all’inizio ho giocato poco per colpa di qualche acciacco. Volevo migliorare i 13 gol dell’anno scorso e ci sono riuscito, mi dispiace sinceramente di non aver fatto i play-off, obiettivo al quale avremmo potuto puntare tranquillamente senza gli infortuni”.

Infine si è parlato dell’importanza che adesso Evacuo avrà sul mercato, sembra infatti che il bomber scafatese sia finito sui taccuini di diverse compagni, ma in particolare l’attenzione è stata focalizzata su un probabile interessamento del neopromosso Città di Nocera.

“Onestamente il cellulare inizia a suonare – conclude Evacuo – ma sinceramente adesso mi godo le meritate ferie in costiera amalfitana. Qualche settimana per staccare la spina mi serve proprio, poi se ne riparla. Nocera mi è rimasta nel cuore, mi ha regalato emozioni indescrivibili e nella mia testa rimbomba ancora il boato al mio gol all’esordio, quando ci ripenso mi viene la pelle d’oca e sarebbe straordinario tornarci e un sogno riportarla dove merita”

98940cookie-checkDAVIDE EVACUO: “Nocera? A pensarci ho la pelle d’oca. Mi piacerebbe tornare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *