post

ARACRI: “Sono molto contento di proseguire qui. Il mio obiettivo? Cercare di fare meglio della passata stagione”

Dopo l’ufficializzazione del cambio di denominazione, la Nocerina sta annunciando i primi colpi di mercato e le prime conferme. Uno tra questi è Achille Aracri che ha più che meritato il rinnovo. L’esterno classe 1994 la passata stagione è approdato in terra molossa nel mercato invernale contribuendo, e non poco, alla conquista  del campionato d’Eccellenza anche grazie ai suoi 4 gol e i tanti assist. Di seguito riportiamo l’intervista che ci ha rilasciato sul nostro portale.


Achille sei stato il primo giocatore della passata stagione a rinnovare. Sei contento?

“Sono molto contento di essere stato confermato e di proseguire per questi colori. Spero di fare ancora meglio di quello fatto l’anno precedente”.

Ecco la passata stagione con il tuo arrivo c’è stato un cambio di passo importante che vi ha permesso di vincere coppa e campionato.
“La squadra già era fortissima e con calciatori superiori alla categoria. Loro mi hanno aiutato ad inserirmi nello spogliatoio e a dare il mio contributo. Il grazie va anche al mister Maiuri per la fiducia che mi ha dato e al direttore che mi ha cercato durante il mercato invernale”.

Quanto è stato importante il rinnovo di mister Maiuri?
“Molto importante soprattutto perché oltre ad essere un grande allenatore è un grande uomo che tiene molto a questi colori ed è il primo che vorrebbe portarli sempre più in alto”.

Approposito dei colori. Ieri c’è stata l’ufficialità del ritorno al nome Nocerina che ha fatto felice tanti tifosi. Questo aumenta ancora di più le vostre responsabilità
“Sicuramente è stata una bella notizia per i tifosi. Sia io che i miei compagni non vediamo l’ora di incominciare per poter dare delle soddisfazione a questa piazza che merita ben altre categorie”.

Cosa vuoi promettere per la prossima stagione?
“Sicuramente tanto impegno e sacrificio ma soprattutto la voglio di contribuire a qualcosa di importante e cercare di fare meglio dell’anno scorso. Solo così si può puntare in alto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *