post

SICLARI: “Ci aspetta un campionato importante; spero di far gioire la tifoseria ed i miei compagni”

Intervistato dalla nostra redazione Giuseppe Siclari, nuovo attaccante della Nocerina, queste le sue parole:

Peppe, innanzitutto benvenuto a Nocera; la Nocerina è stata la tua prima scelta o comunque hai avuto proposte da altre squadre?
Avevo tante altre proposte, ma alla fine ho scelto Nocera perchè mi ha convinto il progetto, la piazza, l’ambiente: non la scopro io la piazza di Nocera, ed ho voluto dare priorità a loro.

Appunto, tra la società, lo staff e la piazza cosa ti ha convinto maggiormente nella tua scelta?
Ho conosciuto oggi il presidente, il direttore e gli addetti ai lavori; non ho ancora conosciuto il mister ed il suo staff però mi sono sembrate persone perbene, professionali ma soprattutto preparate e che vogliono comunque fare le cose fatte bene. Aldilà di tutto è questo che cerco, la professionalità nonostante ahimè siamo tra i dilettanti: Nocera sicuramente non merita questa categoria ma da quello che ho visto non siamo assolutamente da dilettanti.

Tu che hai già vinto il campionato con la Lupa Castelli Romani due anni fa, sei un esperto della categoria: è un campionato difficile, che dipenda dal girone la vittoria finale o ci sono possibilità di lottare per la promozione diretta in Lega Pro?
Si parla sempre dei gironi, quale sia il piu’ difficile o il meno facile, secondo me quello che conta è la squadra che  allestisci e di come la squadra si giochi ogni partita. Si dice che il girone H sia piu’ difficile, dipenderà tutto da noi, dal lavoro della settimana e di quanto diamo in campo: ad oggi la Nocerina ha fatto un gran mercato, da Nocera ci si aspetta un campionato importante, ma bisogna sempre stare coi piedi per terra ed avere tanta umiltà, perchè le partite vanno giocate aldilà dell’ avversario, ma penso che potremo fare molto bene.

A proposito di rosa e di calciomercato, settimana scorsa è arrivato Simone Barone e ieri Nohman, due tuoi compagni alla Lupa, che rapporto c’è tra di voi e quanta sintonia in campo e fuori?
Abbiamo fatto una bella annata insieme, ho sentito Daniele (Nohman) ieri, Mario l’ ho sentito prima che partisse per il viaggio di nozze (appena dopo la firma del contratto con la Nocerina n.d.r.): sono sicuramente oltre che due ottimi giocatori due bravi ragazzi, ci conosciamo essendo stati insieme un anno, perciò ci sono tutti i presupposti per fare bene; sono stato anche con Francesco Alvino sei mesi a Taranto. Sono giocatori importanti per queste categorie dove anche loro hanno vinto e possono fare la differenza.

Cosa pensi e speri di poter dare alla Nocerina quest’anno?
Prometto sicuramente impegno, sudare la maglia e dare sempre il mio contributo, poi i gol per gli attaccanti arrivano, chi ha fatto gol i gol li fa. Nei periodi in cui non si riesce a fare gol se uno si allena bene durante la settimana, in maniera professionale ed è umile, soprattutto umile, perchè in queste categorie non devi dimostrare di spaccare il mondo, alla fine ricavi sempre qualcosa di buono. Spero di far gioire la tifoseria ed i miei compagni

A Nocera ricevi sempre e piu’ di quanto dai: speri di entrare presto nel cuore dei tifosi?
Tutto dipende dai risultati, inutile nascondersi; spero di farmi volere bene aldilà dei gol o meno, soprattutto per l’ impegno e la professionalità che metterò in campo per i tifosi e per la squadra, poi gli obiettivi personali lasciano sempre il tempo che trovano: l’ importante sono gli obiettivi di sqadra, quando arrivano quelli ci sono anche quelli personali.

Lunedì inizia il ritiro, sei pronto per questa nuova avventura?
Si, certo. Sono prontissimo e carico, lunedì partiamo bene ed alla grande, tutti insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *