post

Nocerina – Equipe Campania: un pari per i molossi

Oggi si è disputata la penultima amichevole del ritiro di Pratola Serra per la Nocerina. La squadra allenata da Vincenzo Maiuri contro l’ Equipe Campania.

Ecco le formazioni:

Equipe Campania: Novelli; Mardoro, Giorgio, Giacinti, D’Orsi, Filosa; Lombardi, Viscido; Majella, Alleuzzo, Di Filippo.
Panchina: Amabile, De Lucia, Amelio, Liccardi, Bovi, Aufiero, Delle Donne, Casaburi, Fonzino
All. Trovato

ASD Nocerina: Sommariva; Vitolo, Faiello, Pomante, Cacace; Coppola, Milani, Barone; Nohman, Alvino, Siclari
Panchina: Amato, Santeramo, Cuomo, Blandi, Napolitano, Papini, Di Pietro, Aracri, Gargiulo, Ciotti, Notaroberto

All.Maiuri

Partita conclusa con un pareggio,immeritato per quanto si è visto in campo, con una Nocerina padrona del campo per quasi tutta la partita: succede tutto nel primo tempo, ad andare in vantaggio è l’Equipe Campania al 28′ con D’Orsi che ne aproffitta di un errore difensivo dei molossi e batte Sommariva. Al 31′ del primo tempo i molossi agguantano il pareggio con un gol di Cacace servito su calcio d’angolo da Barone. Subito dopo il pareggio dei molossi è ancora l’Equipe Campania a portasi sul 2 a 1 con gol di Di Filippo al 39′ del primo tempo su un ottimo passaggio dell’ex rossonero Rosario Majella che si trova a tu per tu con Sommariva e insacca il pallone battendo il portiere rossonero. Pareggio di Alvino dopo pochi minuti che approfitta di uno svarione difensivo dei giallorossi: retropassaggio di testa errato di Di Filippo che sorprende Novelli, palla che sta per finire in rete ma Alvino la appoggia assicurandosi la paternità del gol. Secondo tempo con molti cambi, entra tutta la panchina rossonera e cambia l’atteggiamento della squadra: Gargiulo, Papini e Di Pietro alzano il baricentro della squadra pressando i difensori avversari, buone le giocate e l’intesa tra gli attaccanti molossi che però non riescono a realizzare il gol della vittoria. Partita che finisce con un pari che non rispecchia la realtà del gioco, i rossoneri avrebbero meritato la vittoria, ma il calcio d’estate, il caldo e la preparazione pesante gioca brutti scherzi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *