post

IN CURVA| Nocerina – Herculaneum4-0: i molossi ritornano a ruggire

  • Nocerina–Hercolaneum non è una partita come le altre, è un derby, è la partita della svolta, della rinascita; il tifoso molosso aspetta il riscatto della propria squadra dopo la sconfitta di Vallo della Lucania, l’esonero di Maiuri e il ritorno di Gianni Simonelli.
    Si avvicina l’inizio dell’incontro: gli spalti non sono gremiti, un po’ per la sconfitta di Vallo della Lucania, un po’ per le condizioni climatiche avverse fanno si che molti tifosi preferiscono rimanere a casa.
    Le squadre fanno il loro ingresso in campo accompagnate dallo sventolio delle bandiere rossonere, la curva si fa sentire con i propri cori: “Noi vogliamo questa vittoria”.
    Inizia l’incontro, la Nocerina cerca subito di far suo il risultato, attacca, fa girare palla, sembra più pimpante, mentre sugli spalti il tifo è acceso, le bandiere sventolano alte e fiere.
    La pioggia non frena i supporters molossi che cercano di spingere i propri beniamini alla vittoria, si intona “Ci facciamo i chilometri, superiamo gli ostacoli, solo per te solo per te“.
    La Nocerina sembra recepire la spinta della Curva Sud e conquista una punizione quasi al limite dell’area avversaria: la posizione è ottima, si incarica della battuta lo specialista Alvino.
    Posizione la palla, l’arbitro fischia, Alvino calcia il pallone che si insacca alle spalle dell’estremo difensore napoletano. Gooooooooooollllllllllll!!!! Un solo grido abbraccia l’intero San Francesco. Nocerina in vantaggio!!!
    Il San Francesco è una bolgia, si alza alto il coro “La Nocerina la porto nel cuore……..”
    Finisce il primo tempo, finalmente sui volti dei tifosi molossi si intravedono i sorrisi e si è abbastanza soddisfatti.

    Inizia il secondo tempo, la Nocerina sembra più agguerrita, arriva per prima sui palloni e cercano di chiudere la gara siglando la seconda rete senza mai rischiare nulla in difesa.
    I supporters molossi sono sempre lì, nemmeno la pioggia e il vento li ferma: sventolano le bandiere ed incitano i propri beniamini.
    La Nocerina è padrona del campo dopo l’espulsione di Baratto, entra Siclari che impiega meno di cinque minuti per chiudere la gara: controllo del pallone, dribbla un avversario e fa partire un rasoterra che si insacca alle spalle di Mennella. Goooooooooollllllll!!!! Raddoppio molosso e partita in ghiaccio.
    Tutti corrono ad abbracciare Siclari e sugli spalti si alza il grido “Forza rossoneri, forza rossoneri…….”
    Ritorna l’entusiasmo sugli spalti, nessuna pensa alla pioggia e al vento, si pensa solo alla Nocerina e alla vittoria che sta maturando.
    Entra Nohman al posto di Girardi e dopo pochi giri di lancette, palla in area per Nohman che deposita il pallone in rete facendo esplodere il San Francesco: tris molosso con l’attaccante che si sblocca e corre sotto la tribuna ad esultare dopo un periodo no.
    Neanche il tempo di finire di gioire e la Nocerina regala ai propri sostenitori il poker con Di Pietro e continua la festa sugli spalti al grido di La Nocerina la porto nel cuore
    Triplice fischio, i giocatori molossi si abbracciano, tutti sotto la curva a festeggiare la vittoria tanto attesa, la vittoria che rilancia i molossi in classifica, dagli spalti si alza il grido “Siamo il dodicesimo”, seguito da “Noi vogliamo gente che lotta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *