post

L’EDITORIALE: Nocerina, capolavoro di Simonelli. Finalmente Nohman!

La Nocerina vista ieri pomeriggio nel poker rifilato all’Herculanuem è sembrata una squadra completamente trasformata e solo una lontana parente di quella che perse 3-1 la settimana scorsa contro la Gelbison e che causò l’esonero di Maiuri.

NIENTE STRAVOLGIMENTI MA SQUADRA PIU’ AGGRESSIVA: Stesso modulo e quasi stessi interpreti delle ultime gare, eppure la differenza in campo si è notata e non poco. Quello che è realmente cambiato è stato l’atteggiamento propositivo dei calciatori che sin dai primi minuti della gara contro i granata hanno aggredito sempre il portatore di palla costringendo gli ospiti ad adottare spesso e volentieri rilanci lunghi. Dopo un inizio di partita non positivo in attacco, ma come detto prima stra positivo per quanto concerne il pressing e la distanza giusta tra i reparti, la Nocerina è passata in vantaggio grazie ad una punizione magistrale di Alvino, primo centro per lui in campionato. Questa rete ha reso le cose più difficile all’Herculanuem e ha dato ancora più consapevolezza ai molossi ma anche al professore di Saviano che nonostante l’esperienza trentennale in panchina soffriva un po’ il ritorno in uno stadio che l’ha consacrato.

RITORNO AL GOL PER MOLTI: Se per Alvino la problematica principale non era il gol, non si può dire la stessa cosa di Daniele Nohman. L’attaccante ex Fondi ha sofferto molto questa astinenza anche perché è stato beccato in più di un’occasione dal pubblico molosso nelle precedenti gare. Il faraone non si è perso d’animo, continuando ad allenarsi e accettando le diverse panchine di fila. Ieri mister Simonelli l’ha buttato nella mischia e alla prima vera occasione non ha fallito. Bellissimo poi il gesto di togliersi la maglia, correre sotto la tribuna ma soprattutto quello di trattenere a fatica le lacrime. Questo gol ha trasformato i fischi in applausi e per lui adesso ricomincia un nuovo campionato.

SICLARI ALTRO BOMBER RITROVATO: Tantissime note positive di questa gara: giocate palla a terra, aggressività, difesa compatta, ritorno al gol di Alvino e Nohman, ma anche il secondo gol consecutivo del pezzo pregiato del mercato Giuseppe Siclari. L’ex Taranto dopo un inizio di stagione travolgente è stato frenato da un infortunio che l’ha tenuto fermo ai box per un po’ di tempo. Ha sofferto molto questo, ma pian piano sta ritrovando la cosa che più gli piace fare: i gol. Dopo quello di Vallo Della Lucania, ecco il secondo gol consecutivo. Siclari può essere sicuramente un’arma importante per la conquista del campionato.

COPPA E CAMPIONATO CHE PARTITE: Non c’è tempo di riposarsi per la Nocerina. Questa sarà una settimana importante dove potremmo capire molte cose. Si parte prima dall’impegno in coppa in trasferta contro la corazzata Bisceglie e poi dal big match contro la capolista Gravina, sempre fuori casa. Due partite in Puglia, faticose sia per i tanti viaggi in pochi giorni e sia perché si affrontano probabilmente le due squadre più forti del girone.

SIMONELLI CHE INIZIO: Meglio di così non si poteva incominciare. In pochissimi allenamenti il tecnico è riuscito a far capire ai suoi calciatori quanto è importante lottare su ogni pallone. Adesso c’è da migliorare tutte le fasi di gioco, come dichiarato in conferenza stampa. I tifosi non vedono l’ora di vedere ancora tanti progressi e di poter lottare per la conquista del campionato.


147730cookie-checkL’EDITORIALE: Nocerina, capolavoro di Simonelli. Finalmente Nohman!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *