post

In curva | Il San Francesco, il fortino dei molossi.

Tutto è pronto per Nocerina – Città di Ciampino, la squadra molossa è chiamata all’ennesima vittoria, è chiamata a confermare quanto di buono è stato fatto fino ad ora. Il primo posto è lì a solo tre punti, tutti ci credono e quindi tutti al San Francesco ad incitare i colori rossoneri, a spingere la Nocerina alla vittoria.
Sugli spalti tutto è pronto, le bandiere sventolano, i vessilli rossoneri colorano le gradinate di quel colore che tutti noi portiamo nel cuore sin da piccoli.
Le squadre fanno il loro ingresso sul terreno di gioco, si posizionano al centro del campo per le foto di rito, ma, sugli spalti i primi cori sono per la piccola Genny che è chiamata a vincere la partita più difficile che la vita le abbia potuto riservare.
Gli applausi e i cori sono tutti per lei “ Genny, Genny, Genny, non mollare mai…non mollare mai” tutto lo stadio si unisce in solo coro in favore della piccola Genny, a lei i nostri migliori auguri.
L’arbitro fischia l’inizio delle ostilità, e, subito la Nocerina cerca di rendersi pericolosa, cerca di imprimere il proprio gioco, la propria supremazia, si intravedono anche alcune giocate spettacolari, i tifosi gradiscono, incessante è l’incitamento della curva “Noi vogliamo questa vittoria………”.
La Nocerina è padrone del campo, il San Francesco applaude, vuole il gol, vuole la vittoria, la Curva Sud canta ed incita la propria squadra “Ci facciamo i chilometri, superiamo gli ostacoli……..”, “Un giorno all’improvviso……..”.
In campo i molossi sembrano recepire l’incitamento dei propri sostenitori, un bel scambio Nohman – Siclari mette Milani in condizione di trovarsi a tu per tu con l’estremo difensore romano, Milani giunge in aria, tira, il popolo rossonero è già pronto a gridare Gol, ma Simone Milani si fa respingere il tiro in angolo, strozzando l’urlo di gioia ai tifosi molossi presenti.
Quest’ultimi non si arrendono , diventano il dodicesimo uomo in campo, “ E alè alè alè alè alè Nocera……perché Nocera è la terra che amo per non chiamarmi salernitano”, e sulle note della Curva Sud la Nocerina si riporta in avanti, e, su un ottimo passaggio di Simone Milani, l’attaccante molosso Nohman spedisce il pallone in rete.
Al San Francesco si sente una sola parola “Goooooooooollllllllllllllll” e tutti ad esultare sotto la Curva sud.
Qualche altro giro di lancette e solo per mancanza di precisione la Nocerina non raddoppia, mentre sugli spalti è festa grande, la vetta è sempre più vicina.
Duplice fischio, finisce il primo tempo, Nocerina 1 Città di Ciampino 0, gli applausi sono tutti per lei, la nostra Nocerina.
Inizia il secondo tempo, e, in curva si ricomincia ad incitare e a sventolare le numerose bandiere, tutti sperano nel raddoppio, si innalza il coro “La Nocerina la porta nel cuore…….”, ma, sul più bello ingenuamente Nohman prende il secondo giallo e doccia anticipata.
La Curva intuisce il momento delicato e ancora più forte chiama la propria squadra a non mollare, a combattere, c’è sempre una vittoria da conquistare, c’è una vetta della classifica da raggiungere, c’è una lega pro da conquistare.
Sugli spalti si soffre, si teme il peggio, ma, il tifoso molosso sa soffrire, sa stringersi intorno alla propria squadra, la sa incitare, alto è il coro “Rossonero è il cuore che…….”.
La Nocerina non si perde d’animo, la vittoria è importante, tutti lo sanno, giocatori compresi, la difendono, la Curva sud è sempre lì con il suo caloroso sostegno, i molossi lottano su ogni pallone, cercano di ripartire, e, da una di queste ripartenze, Vitolo lancia molto bene Giraldi, che si invola verso la porta avversaria supera diversi avversari, crossa al centro dell’aria per Fella, tiro di quest’ultimo ed è Gooooooooollllllllllllllll.
Un urlo liberatorio si diffonde per tutto il San Francesco, tutti corrono ad abbracciare Fella, i tifosi impazziscono , la vittoria è blindata, il San Francesco esplode di gioia.
La Nocerina controlla senza mai rischiare, la partita si avvia alla fine, triplice fischio e finalmente tutti sotto la Curva sud a cantare e ballare con i propri sostenitori ancora una volta impeccabili.

158740cookie-checkIn curva | Il San Francesco, il fortino dei molossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *