post

ALBANESE: “Voglio rimettermi in gioco alla Nocerina. Concorrenza in difesa? L’importante è vincere”

La Nocerina ha ufficializzato l’acquisto di un difensore centrale. Stiamo parlando di Pellegrino Albanese. Di seguito riportiamo l’intervista che abbiamo fatto al calciatore


Quanto sei contento per questa nuova esperienza alla Nocerina?

“Sono molto contento. Nel momento in cui mi è stata proposta la Nocerina ho subito dato la mia disponibilità ho subito accettato. Ho incominciato bene la stagione al Taranto ma poi non si è conclusa benissimo visto che non ho avuto spazio. Adesso ho tanta voglia di rimettermi in gioco”.  

Prima di Taranto, grandissima esperienza e grandissime soddisfazioni con l’Herculanuem
“Certo. La passata stagione è stata importante per me perché dopo alcuni alti e bassi da esperienze in categoria superiore, mi sono rimesso gioco in Eccellenza dove abbiamo vinto il campionato e dove sono stato tra i protagonisti un po’ come tutta la squadra. Poi è arrivata questa chiamata in Lega Pro, ma adesso spero di riconquistarla sul campo in una piazza così importante”.

Quanto ha inciso sulla tua scelta anche una piazza importante come quella rossonera?
“Vengo da una piazza molto calda come Taranto e adesso sono in un’altra piazza calda. Giocare in queste squadre ha sempre una valore in più per un calciatore. E’ una grossa soddisfazione poter dare gioia a tanti tifosi e ad una città che merita altri palcoscenici”.

Come sono stati i tuoi primi giorni di allenamento con la squadra e con il tecnico?
“L’allenatore ho potuto avere delle garanzie da parte di altri calciatori che l’hanno avuto in passato e me ne hanno parlato molto bene. Lo sto conoscendo così come la squadra che mi è sembrata affiatata e mi è sembrata un gruppo unito. Siamo sulla stessa barca e dobbiamo remare tutti dalla stessa parte”.

Giocherai in una difesa a tre. Come ti trovi e se hai avuto modo già di giocarci
“Si al Taranto giocavamo anche con la difesa a tre, ma anche in altre stagioni ho giocato sia a tre che a quattro. Non ci sono grossissime differenze nel senso che non preferisco un modulo ad un altro. Mi metto a disposizione del mister che ha l’esperienza giusta per capire questo gruppo come può esprimersi al meglio”.

Tanta concorrenza per te in difesa
“La cosa più importante è il bene della squadra. Si vince e si perde tutti insieme. Per raggiungere un obiettivo prestigioso come quello di vincere il campionato c’è bisogno di una rosa molto ampia. Chiaramente c’è chi giocherà di più e chi di meno però dobbiamo solo pensare a vincere”.

Cosa ti senti di promettere ai tuoi nuovi tifosi?
“Non faccio promesse. Quello che posso dire è che suderò una maglia così importante nel panorama calcistico italiano e a nome della squadra posso dire che daremo il massimo per raggiungere l’obiettivo principale”.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *