post

PROSSIMO AVVERSARIO| L’imprevedibile Anzio di mister D’Agostino

Dopo il match interno con il Gravina, terminato in parità, la Nocerina di mister Simonelli affronterà in terra laziale l’Anzio, che occupa attualmente l’ottava posizione in classifica con 36 punti (8 vittorie, 12 pareggi e 8 sconfitte) in compagnia del Potenza; all’andata la partita terminò 2 a 0 per i molossi con gol di Milani e Siclari. Il bomber dei biancoblu è Daniel Giampaolo che ha all’attivo otto reti ed è seguito da Bernardotto e Santarelli con quattro reti; l’attacco complessivamente ha realizzato 38 reti mentre la difesa è stata perforata 39 volte.
La A.S. Anzio è la squadra di calcio dell’omonima città laziale, i cui colori sociali sono il bianco e il blu; gioca le partite casalinghe allo stadio Massimo Bruschini che ha una capienza di 3000 posti.
Storia
Le origini della società risalgono al 1924 quando fu fondata l’A.S. Anzio; dopo anni trascorsi nei campionati di I Divisione e Promozione l’Anzio si aggiudicò la promozione in Serie D nel 1963 dove rimase per ben otto anni consecutivi, dopodiché retrocesse conquistando di nuovo la serie D nel 1990; in questi anni la società bianco blu si è impegnata molto per mettere in evidenza i propri calciatori, infatti il 12 marzo del 1972 fece il suo esordio con i laziali Bruno Conti, che un anno dopo fu ceduto alla Roma.
Nell’estate 1990 l’A.S. Anzio si fuse con l’A.C. Lavinio dando vita all’Anziolavinio e dopo il secondo posto alle spalle del Marino in campionato, a causa di problemi societari rischiò di scomparire e solo grazie al nuovo Presidente, Umberto Succi, che acquistò il pacchetto delle quote insieme a suo fratello Giorgio ed alcuni imprenditori locali, questo pericolo fu scongiurato.
Nell’anno 1994/1995 la squadra vince il campionato di Promozione ed approda nuovamente campionato di Eccellenza e sempre nello stesso campionato, allo Stadio Flaminio di Roma, l’Anziolavinio vince la finale della Coppa Italia battendo il Terracina per 1-0.
Nell’estate del 2015 a seguito della retrocessione in Eccellenza viene nuovamente cambiata la denominazione al club chiamandolo Anzio Calcio 1924 e ottiene la promozione in serie D vincendo i play off.

Rosa attuale
PORTIERI: Simone Rizzaro, Angelo Benedetti ’97, Andrea Saglietti ’99
DIFENSORI: Tommaso Di Pietro ’97, Lorenzo Silvagni, Tommaso Mazzei, Andrea Pucino, Alberto Ivone ’96, Andrea Tell ’97 , Tedo Kikabidze ’96
CENTROCAMPISTI:, Gabriele Bernardotto ’97, Andrea D’Amato ’98, Flavio Santarelli, Fabio Ferrari, Giorgio Befani ’97, Daniele Lauri, Andrea Petrini ’97, Matteo Balistreri ’98
ATTACCANTI: Davide Miocchi, Nicolas Delvecchio ’98, Daniel Giampaolo, Mario Artistico, Giovanbattista Catalano, Luca Quatrana ’96,  Lorenzo Regis

Tabellino ultimo incontro
Città di Ciampino – Anzio 1-1

CITTÀ DI CIAMPINO (4-2-1-3): Sottoriva 6.5, Moisa 6, Carnevali 6.5, Martinelli 6.5, Giampietro 6, Citro 6.5, Blandino 6 (28′ st Cassetti 6), Damiani 6, Fischetti 5 (5′ st Marchetti 5.5), Muzzi 6.5 (42′ st Ramcheski ng), Federici 4.5. A disp. Marchetti , Ramcheski. All.: Santoni 6.

ANZIO (3-4-3): Rizzaro 6 (20′ st Benedetti 6), Mazzei 6, Pucino 6, Lauri 6, Delvecchio 6, Catalano 6.5 (33′ st Santarelli 6), Befani 6.5, D’Amato 6.5, Ricci 6, Bernardotto 5.5 (20′ st Artistico 7), Giampaolo 6. A disp. Benedetti, Santarelli, Artistico. All.: D’Agostino 6.

Arbitro: Rosami di Carrara 6.
Marcatori: 40′ st Artistico (A), 6′ st Muzzi (C).
Note: Espulsi: Federici al 16′ st.

Leave a Reply