post

SCALISE:” Nell’anno della promozione in B eravamo un grande gruppo; La Nocerina merita palcoscenici migliori”

È intervenuto durante il corso della ventiduesima puntata de “La Nocerina Siamo Noi” in onda ogni lunedì dalle 21 alle 22 sulla pagina facebook ufficiale Nocerina Live, uno dei protagonisti della cavalcata rossonera in B, Manuel Scalise. Diversi i temi affrontati. Queste le sue parole

Scalise è molto entusiasta della sua nuova avventura di allenatore con gli Under 17 del Cosenza:
“Da quasi un mese ho intrapreso questa nuova avventura che sta andando abbastanza bene, siamo secondi e cerchiamo di accedere alle fasi finali, quest’idea di fare l’allenatore mi era balenata in mente già qualche anno, ma ultimamente si sono presentati i presupposti giusti per iniziare”

È ritornato poi sulla fantastica stagione del 2010/2011 e del rapporto con la piazza, lo staff ed i compagni:
“Il segreto di quella grande cavalcata era la forza del collettivo, c’era così un’armonia ed una voglia immensa di lavorare che ogni tecnico avrebbe puntato tutto sul vincere quel campionato.” Riguardo ad Auteri “Col mister ho un ottimo rapporto sia sportivo che umano, ma aldilà del fattore tecnico, avevamo la fortuna di lavorare con un grande staff ed una grande società che non faceva mai mancare nulla ai calciatori ed alle famiglie”.
Riguardo i tifosi, “Di quel campionato ricordo un po’ tutto, al ritorno da ogni trasferta vedevi i tifosi che ti aspettavano all’uscita autostradale per accoglierti, la più bella fu al ritorno da Cava de’ Tirreni, dal canto nostro già dallo 0-1 col Foligno capimmo che potevamo puntare seriamente alla vittoria del campionato.” “Coi miei ex compagni ho mantenuto buoni rapporti, oltre che con Giovanni Cavallaro, con cui mi vedo spesso dato che anche lui è al Cosenza, mi sento anche con gli altri.”

Lo stesso Scalise ammette di seguire ancora le vicende rossonere:
“Ho seguito abbastanza la Nocerina quest’anno, di certo rispetto alla scorsa stagione il livello è salito di più, ma a Nocera possono stare tranquilli perché c’è una grande società alle spalle, mi auguro di rivedere la Nocerina al più presto in Lega Pro, perché Nocera merita palcoscenici migliori.”

Lo stesso Scalise  dichuara che non gli dispiacerebbe un ritorno a Nocera:
“Ritornare a Nocera da allenatore? Perché no, cerco di trasmettere ai miei ragazzi la mia volontà che avevo da calciatore, poi essendo legato a Nocera accetterei una chiamata eventuale dalla Nocerina più che volentieri, magari nelle categorie che le spettano”

Per ascoltare tutta l’intervista basta cliccare sulla pagina ufficiale facebook (non il gruppo) “Nocerina Live” e andare sulla sezione video. Una volta fatto questo basterà trovare la ventiduesima puntata de “La Nocerina Siamo Noi” e riascoltare tutta l’intervista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *