post

L’EDITORIALE | Nocerina straripante, ma coi tifosi è ormai rottura

La Nocerina riscrive una nuova pagina nella sua storia, infatti con la vittoria per 0-7 ai danni del Ciampino,i molossi ottengono la più larga vittoria in trasferta nella propria storia.

Un risultato che non da tante sorprese, visto anche l’abisso che divide le due squadre (ed il periodo negativo in cui versa la squadra laziale), una Nocerina a dirla tutta quasi “prevedibile” fino al gol di Fella, ma col pregio di aver monopolizzato le occasioni chiave durante la gara, di fatti Sommariva in tutta la partita scalda i guanti solo 3 volte senza nemmeno tante difficoltà.

La Nocerina poi approfitta del contracolpo psicologico dei laziali nei secondi quarantacinque minuti e dilaga, partendo dal capitano Cacace che segna il primo dei due gol di giornata, ci pensa poi Siclari a segnare il gol numero 14 in campionato, prima appunto del secondo gol di Davide Cacace che quindi eguaglia il numero di realizzazione della scorsa stagione, ovvero 4. Nel finale c’è gioia anche per Valente, che finalmente può mettersi alle spalle il bruttissimo periodo personale, le lacrime dopo il gol ne sono la prova. Chiudono i conti Andrea De Julis e Ciccio Alvino, due che stanno pian piano ritrovando il proprio ritmo.

L’episodio più iconico della partita, però, avviene dopo il fischio finale: il Ciampino, va via senza salutare avversari ed arbitro (gesto che potrebbe costatre una sanzione peuniaria), di seguito i calciatori molossi vanno a tributare il saluto verso il settore ospiti (il quale ha cantato dal 1′ al 90′, ma allo stesso tempo non ha esultato a nessuno dei sette gol), in quel momento i tifosi quasi “ricacciano” indietro la squadra, rea di aver perso punti importantissimi nelle recenti uscite, dunque la rottura coi tifosi, almeno in questa stagione, sembra quasi insanabile, il disappunto di alcuni calciatori sta proprio nelle parole di Valente, il quale ha ammeso di esserci rimasto un po’ male, dato che a detta sua lui ed i compagni ce la stanno mettendo tutta per chiudere in maniera consona questo campionato, che ormai vede nel raggiungimento dei 70 punti e nella insperata corsa al secondo posto gli unici obiettivi rimasti alla Nocerina.

I rossoneri adesso saranno impegnati nel doppio confronto in casa con l’Agropoli e col Bisceglie (il quale sarà una sorta di prova del nove per i  molossi), per poi chiudere la regular season in quel di Manfredonia, poi si penserà agli eventuali (se non inevitabili) play-off.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *