post

VITO GIORDANO | I molossi meritano la C. Nocera mi ha aiutato a crescere

Nei giorni scorsi, il quotidiano provinciale “La Città“, ha intervistato l’ex DS molosso Vito Giordano, di seguito i passaggi inerenti al club rossonero.

“Ogniqualvolta sono stato chiamato dalla Nocerina negli scorsi anni mi sono sempre messo a disposizione. Ho portato interessi alla società a livello tecnico ed economico. Ho dato sempre collaborazione a livello umano, gestionale e sportivo. La passionalità e la competenza dei tifosi molossi ti impone di fare bella figura, la gente mi ha voluto bene e mi ha apprezzato per il mio operato. Operare in piazze esigenti come Nocera ti aiuta a crescere”.

Giordano si è espresso anche sulle possibilità di poter vincere il campionato da parte dei molossi:

“Vincere la Serie D è come vincere una Champions League, perché può salire in Lega Pro una sola squadra per girone, bisogna prendere gli under migliori, ingaggiare calciatori che conoscono la categoria. Il Bisceglie questo campionato l’ha vinto perché ha approfittato degli errori di altre compagini. Sono convinto che la Nocerina per i giocatori che ha preso, per la società, e anche per la qualità dell’allenatore, abbia perso qualche punto di troppo anche al “San Francesco”, quando invece il fattore campo avrebbe potuto essere decisivo a favore dei rossoneri”.

Mister Simonelli è subentrato a Maiuri solo a stagione in corso, ma pensa che siano state decisive in negativo le prime due sconfitte nelle prime due giornate di campionato?

“Non credo. Le possibilità di recuperare il primo posto c’erano tutte. La Nocerina ha fatto una serie di risultati utili incoraggianti, ma alcune cose non sono andate per il verso giusto”.

Alla fine si parla di un suo probabile ed ipotetico ritorno.

“Non mi sono mai proposto. Mi hanno sempre chiamato e sono stato onorato. Nocera è una piazza che ti da grandi motivazioni, e un operatore di mercato con le conoscenze giuste dei calciatori e delle società sarebbe molto più facilitato a fare la squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *