post

PROSSIMO AVVERSARIO| Un girone dopo il Gela di mister Nicola Terranova

La Nocerina di mister Morgia, dopo l’importante vittoria con il Paceco, grazie alla quale i molossi hanno conquistato la vetta della classifica insieme alla Vibonese, ospita, nel secondo turno consecutivo  in casa, il Gela di mister Nicola Terranova che sta vivendo un finale di stagione travagliato a livello societario. All’andata i siciliani si imposero per 2 a 1.

Attualmente i siciliani si trovano al  6° posto in classifica, hanno realizzato 45 gol e subiti 39, hanno conquistato 10 vittorie, 10 pareggi e solo 7 sconfitte. Il miglior marcatore dei siciliani è Bonanno con 16 reti.
STORIA
La storia del calcio gelese, a memoria d’uomo, comincia a prendere forma tra il 1929 e il 1930, per la passione a questo sport dei fratelli Paolo e Angelo Di Bartolo che assieme ad altri appassionati fondarono la squadretta denominata “Ddo Cannolu”. La squadra prese questo nome perché nel quartiere dove abitavano vi era una fontana pubblica di acqua potabile. Successivamente a causa di risultati incerti tale squadra prese il nome di Viribus Unitis, cambiando nome poi in Marinara.
Solo nel 1948 aderì alla FIGC partecipando ad un campionato federale di promozione con il nome di S.S. Gela con i colori dello stemma della città di Gela, il giallorosso.
Ancora un cambio di denominazione per la società del Gela, che per partecipare al campionato di prima divisione acquisì il nome di Terranova vincendo poi il campionato.
Nella storia calcistica del Gela vi è ancora una fusione tra il Terranova con la squadra della Juventina e da una disputa sui colori sociali da utilizzare venne scelto l’attuale bianco blu con la denominazione di Gela JT.
Dopo vari campionati di serie C1 e C2 il Gela JT fallisce e dalle sue ceneri nasce il Gela spa conservando gli attuali colori che grazie al lodo Petrucci viene ammesso in serie C2.
Nel suo palmares il Gela annovera la vittoria della Coppa Disciplina e la Coppa Sicilia.

LA ROSA ATTUALE
PORTIERI: Christian Biondi ’98, Antonio Cascione ’98.
DIFENSORI: Simone Brugaletta, Angelo Bruno ’97, Fabio Campanaro, Costantino Chidichimo ’97, Davide Moi, Acquaviva Stefano, De Luca Roberto ’99, Mansueto Riccardo ’99, Polito Vincenzo ‘99
CENTROCAMPISTI: Cosimo Cosenza, Marco Cuomo, Fabio Iannizzotto , Loris Marinali ’98, Pietro Tomaino ’99, Alessandro Bonaffini, Brasile Fabio ’99, Chirullo Giuseppe ’99, La Vardera Ivan ’99, Pirrone Giuseppe
ATTACCANTI: Tommaso Bonanno, Benito Cataldi, Mattia Gallon, Giuliano Alma ’97, Maniscalchi Ferdinando ’98, Seckan Sarjo ‘97

TABELLINO ULTIMO INCONTRO
Gela-Sancataldese 2-2: 10′ Alma, 36′ Gallon-50′ rig. Bruno, 60′ Tosto

IL TABELLINO

GELA: Biondi, Polito, Bruno, Cuomo, Moi, Cosenza, Marinale, Pirrone (52′ Campanaro), Gallon, Bonanno, Alma. A disp.: Cascione, La Vardera, Mansueto, Chirullo, Iannizzotto, Acquaviva, Cataldi, Bonaffini. All. Terranova.

SANCATALDESE: Franza, Tosto, Meringolo, Calabrese, Di marco, Fragapane, Bruno, Costanzo, Ouattara, Sciacca, Carrozzo. A disp.: Serenari, Pilato, Alba, Sessa, Raimondi, Pignatone, Costantino, Di Maria, Sicurella. All. Marcenò.

MARCATORI: 10′ Alma, 36′ Gallon-50′ rig. Bruno, 60′ Tosto

ARBITRO: Gobbato di Basso Friuli

NOTE: Espulsi: al 49′ Moi (G) per doppia ammonizione. Ammoniti: Moi (G)

TIFOSERIA
Nel corso della sua storia il Gela ha avuto al seguito un discreto numero di gruppi organizzati, schierati nella curva nord dello Stadio Vincenzo Presti, ossia Vecchio Stile 1987, Indians 1991, Kaotic Group, Nuove Brigate Gelesi 2005, Tipi Strani, Ultras Gela 2003.
Gemellaggi e rivalità
La tifoseria del Gela, sostiene un unico gemellaggio con i tifosi del Giugliano. Da molti anni vi è una forte amicizia con la tifoseria del Siracusa. Vecchio legame d’amicizia, risalente agli anni 2000, si era creato con i tifosi del Foggia mentre amicizie più recenti si hanno con i tifosi di Serradifalco, Brindisi e dell’Aversa Normanna.
La rivalità più sentita è quella con la tifoseria di Acireale. Altre rivalità vigono con le tifoserie di Caltanisetta, Vittoria, Ragusa ed Igea Virtus.

Leave a Reply