post

PAGELLONE| I promossi e i bocciati al termine della stagione

Il pagellone di Nocerina Live al termine del campionato di serie d – girone i:

Portieri
Gomis 8: è una garanzia tra i pali e per il reparto arretrato; in più occasioni nel corso del campionato salva i molossi dalla capitolazione e si dimostra anche para rigori. E’ uno dei portieri meno battuti d’Italia e uno dei migliori under in circolazione.
Mennella 6: poche apparizioni tra coppa e campionato; quando viene chiamato in causa per sostituire Gomis si fa trovare sempre pronto 

Difensori
Manzo 7.5: è uno dei difensori più forti della categoria e lo dimostra il fatto che la Nocerina è la difesa meno battuta del torneo; il difensore molosso è il più presente tra i suoi con 33 presenze e due reti all’attivo.
Matino 7: il giovane difensore molosso è un altro dei punti fermi dello scacchiere di Morgia; nel corso della stagione cresce tantissimo diventando uno degli uomini determinanti in difesa.
Vanacore 6.5: il giovane esterno di centrocampo disputa un grande inizio di stagione offrendo prestazioni positive e trovando anche la via del gol contro il Capo Rizzuto; gli infortuni subiti alla fine del girone di andata e quello di ritorno gli impediscono di dare continuità alle sue prestazioni

Mautone 6.5: nella prima parte della stagione gioca con continuità dimostrandosi coriaceo in difesa e sempre pronto a dare battaglia; nella seconda parte del campionato a causa dei continui infortuni non riesce a dare continuità alle sue prestazioni.
Schettino 6: nella prima parte di stagione entra spesso a gara in corso per far rifiatare i compagni di squadra e solo con l’infortunio di Mautone riesce a trovare spazio facendosi trovare pronto; anche lui è vittima di un infortunio che non gli consente di trovare spazio nell’undici iniziale.
Barcellona SV pochi minuti disputati con la maglia rossonera spesso da subentrato; prima del termine del girone di andata è vittima di un brutto infortunio che gli preclude il prosieguo del campionato
Lomasto 6: inizia bene la sua avventura in rossonero disputando una buona gara contro il Troina per poi scivolare in panchina dopo l’espulsione subita contro l’Ercolanese; per lui 8 presenze di cui 4 da subentrato.

Centrocampisti
Di Minico 6: sulla fascia è uno dei più positivi nella prima parte di stagione dove trova anche un gol contro il Palazzolo; nella seconda parte di stagione non riesce a rendere come ad inizio campionato 
Vitolo 7: prima parte di campionato in chiaroscuro per il difensore molosso che spesso perde le staffe (espulsione con la Vibonese, dopo aver scontato quella precedente subita nei playoff dello scorso anno contro il Gravina); nella seconda metà del campionato rende al massimo giocando a tutto campo e diventando uno dei punti fermi di questa Nocerina
Alvino 6.5: prima parte di stagione da dimenticare poichè gioca come esterno di attacco dove non rende come sa fare; quando Morgia lo arretra a centrocampo è tutta un’altra storia e trova la sua dimensione tornando a disputare partite ad alti livelli

Cecchi 6.5: inizio di stagione senza non poche difficoltà per l’ex Triestina che riesce a carburare solo nella seconda parte di stagione con il cambio modulo dove riesce a dare le giuste geometrie al gioco dei rossoneri
Giacinti 8: arrivato a giochi in corso il nocerino doc va subito in gol all’ esordio in maglia rossonera contro il Palazzolo ed è sempre pronto a dare battaglia in mezzo al campo dove è sempre alle calcagna degli avversari per rubare palloni
Bartoccini 6 arrivato nella sessione invernale di mercato viene spesso gettato nella mischia per far rifiatare i compagni di squadra; nel finale di stagione viene improvvisato nel ruolo di punta centrale a causa dei tanti infortuni che colpiscono l’attacco molosso e trova anche il gol in quel di Cittanova
Accardo SV  non riesce a trovare spazio nello scacchiere molosso; per lui 6 presenze delle quali due da subentrato
Tammaro SV  pochi minuti disputati spesso da subentrato
Ferri SV  cinque presenze di cui quattro a gara in corso

Attaccanti
Russo 7: con sedici reti realizzate è il bomber della squadra che scardina le difese avversarie; dopo un girone di andata a grandi livelli nel girone di ritorno non riesce più ad andare in gol con continuità. Su di lui pesa come un macigno l’errore dagli undici metri contro la Gelbison.
Gi. Cavallaro 7.5: è una spina nel fianco per le difese avversarie: realizza dodici reti e confeziona innumerevoli assist per i compagni di squadra dimostrando di essere uno dei trascinatori di questo gruppo; nel momento clou della stagione è sfortunato poichè vittima di un infortunio che non gli consente di scendere in campo
Dieme 6.5: inizialmente trova tante difficoltà ad inserirsi nel gioco apparendo come vero e proprio oggetto misterioso; nel girone di ritorno con le partenze di Liccardi e Silvestro si carica il peso dell’attacco sulle spalle e con assist importanti e cinque gol riesce a tenere i molossi in corsa per la vittoria finale fino a tre giornate dalla fine
Mosca SV appena 5 apparizioni in maglia rossonera tutte da subentrato
Illiano SV
Mandara SV

Staff tecnico e Mister 7.5: tra mille difficoltà hanno portato avanti la squadra nonostante le defezioni dovute ai tanti infortuni che hanno afflitto la rosa rossonera fin dall’inizio del campionato; ci hanno creduto fino alla fine onorando un campionato che qualcun altro avrebbe abbandonato già alla penultima del girone di andata

Ultras 10 e lode: hanno macinato chilometri e chilometri in questo campionato fatto di trasferte lunghissime in Sicilia e in Calabria per stare vicini alla squadra; encomiabili come sempre non hanno mai fatto mancare il loro apporto durante la stagione

Tifosi: non pervenuti: nessuno ha mai preteso i 15.000 della B, ma i 400 della D sono stati veramente pochi! Desaparecidos

Società 4: partiti con gli auspici della vittoria del campionato a metà novembre tira i remi in barca facendo mancare il giusto sostegno alla squadra e all’ambiente. Tra comunicati inopportuni e silenzi assordanti abbandona la Nocerina una settimana prima del playoff con l’Ercolanese

Gruppo Comunicazione 0: partiti con una grande organizzazione nel corso della stagione si sgretola perdendo pezzi per strada e portando avanti una linea discutibile nei confronti di tutte le testate presenti per raccontare le sorti dei rossoneri 

Leave a Reply