post

Flavio, Piermario ed Andrea rivivono al Futsal Park

Il ricordo indelebile di tre a tre, che a modo loro, hanno onorato lo sport che tanto amavano fino alla fine: stiamo parlando di Flavio Falzetti, Piermario Morosini ed Andrea Fortunato, che immancabilmente viaggiano di pari passo con la mission che la fondazione Fioravante Polito sta portando avanti, ovvero quella di far diventare legge il cosidetto “Passaporto Ematico” (lo stesso è già legge nella regione Marche, ndr.), la stessa fondazione ha patrocinato, insieme allla FICG Campania, nella persona del presidente Salvatore Gagliano, e del CONI, con la presenza del numero uno Giovanni Malagò, l’iniziativa della struttura Futsal Park, dell’ex calciatore Rosario Stanzione, il quale con la scuola calcio ASD FutsalPark ha aderito quale prima in Italia alle visite ematiche gratuite pergli atleti iscritti (ricordiamo che il passaporto ematico, sarà la vera chiave per l’approvazione medica alla pratica agonistica), ma il punto cardine della giornata è stata proprio l’intestazione di strutture e tribuna ai tre atleti Falzetti, Morosini e Fortunato. Un momento d’emozione, condito dalle parole accorate del presidente della Fond. Polito, Davide Polito, nel ricordare i tre atleti ingiustamente privati della vita, ma sempre vivi nei ricordi di tutti. Un’iniziativa condivisa anche dal vescovo Giuseppe Giudice e, come prima detto, dallo stesso Malagò il quale, dribblando le domande inerenti l’1 Agosto e le prossime Universiadi, si è detto estremamente soddisfatto dell’iniziativa generale, spiegando come tale pratica è non solo utile per la salute dell’atleta, ma anche nella prevenzione al doping, che come ricorda Malagò, è l’aspetto maggiormente monitorato nello sport italiano.

Una giornata, dunque, quella di oggi presso il Futsal Park, che ha dato il via all’entrata alla conoscenza del passaporto ematico nel calcio, a prtire appunto dai livelli più sensibili: quelli giovanili e formativi, denotate dalla presenza della Dream Soccer di Sant’Anna Cava e della Nocera Soccer.

Leave a Reply