post

NOCERINA | Iovino:”Il 6 Agosto in un modo o nell’altro inizierà il ritiro; Coppa D con la Juniores senza prima squadra”

L’intervista rilasciata da Bruno Iovino alla nostra redazione:

“L’organizzazione procede benissimo, la Figc mi ha mandato poco fa il nulla osta per il campo sportivo nella caserma Libroia, siamo in attesa di perfezionare una convenzione per il campo di allenamento all’interno della caserma: lo Stato Maggiore, il Coni e la Lega si sono messi a disposizione ed hanno dato la loro disponibilità, molto probabilmente sarà quello il campo di allenamento per quest’anno. Già che ci hanno risposto vuol dire che la strada è spianata in questo senso.
Ci stiamo muovendo a 360°, domani mattina ci incontreremo a Calvanico per l’impiantistica sportiva per il settore giovanile, coi tecnici e col sindaco del comune, una bella struttura ma è da sistemare perchè abbandonata.
Con una ditta privata di nostra fiducia abbiamo preso l’impegno col comune di Nocera di sistemare lo stadio: il 6 Agosto inizieremo una sorta di pre-ritiro al San Francesco, il 19 non giochiamo la Coppa Italia -Tim Cup- quindi abbiamo una settimana per programmare, ma il problema è sempre lo stesso, stiamo avendo dei contributi economici e ringraziamo chi ha sostenuto la Nocerina, ma c’è sempre bisogno dell’imprenditore o degli imprenditori che affrontino le cose in un certo modo, oltre al sostegno dei tifosi con l’abbonamento e di tutti quelli che vogliono il bene della Nocerina.
Qualche incontro con qualche tecnico, qualche addetto ai lavori c’è stato ma siamo fermi perchè non so che pesci pigliare, non so cosa promettere o mettere sul tavolo del confronto, la disponibilità c’è stata e gli incontri ci sono tutti i giorni, ma bisogna contrattizzare e senza avere una disponibilità economica è difficile. Parecchi amici vorrebbero venire, per la piazza e per Nocera ma poi non posso promettere chiacchiere senza la forza economica giusta: quello che arriva quello prendiamo, malauguratamente non saremo pronti per la Coppa Dilettanti scenderemo in campo con la Juniores, certamente non posso rischiare penalizzazioni o esclusioni della Nocerina perchè non giochiamo. In un modo o nell’altro, con la juniores o con l’aiuto di qualche amico di cui sopra partiremo col ritiro il giorno 6. Se gli altri ci aiutano siamo disponibili, lo sto ribadendo da un pò e non smetterò di farlo. Di questo ne ho parlato col vicesindaco nella riunione di oggi che si è mostrato molto disponibile e lo ringrazio, e ne parlerà anche col sindaco.
Per quanto riguarda la questione della conferenza giovedì al palazzetto chiarisco subito la cosa: era nei programmi se tutto andava come doveva andare la presentazione dello staff e della squadra, il comune ci ha concesso il Pala Coscioni per la conferenza stampa, ma se non ci sono gli attori principali non si può fare nulla.
I vecchi soci sono alle prese con le pendenze pregresse, dovevo incontrare Scarlato prima e Tenore poi, ma è saltato tutto perchè la debitoria -220mila euro- fa allontanare la gente. Gambardella? Nessun incontro e nessun segnale.
Permettimi un ultimo pensiero all’Avellino, estromesso dalla serie B: sono molto ferito moralmente, come Avellinese innanzitutto e poi come uomo di sport, sono cose che non dovrebbero mai succedere in nessuna categoria.”

Leave a Reply