post

IOVINO: “Non va bene dire vi lanceremo le bombe”. CARANNANTE e FERRARIO “Un onore questa piazza”

Si è tenuta questa sera, al Palacoscioni di Nocera Inferiore, la conferenza stampa di presentazione del neo allenatore nocerino Rosario Carannante e il direttore sportivo Felicio Ferraro. Presente all’incontro anche una delegazione comunale e il responsabnile legale Bruno Iovino che ha fatto il punto della situazione criticando anche alcuni post pubblicali sui social
Dopo il breve saluto del vice sindaco di Nocera Inferiore Mario Campitelli, ha preso la parole il responsabile legale della Nocerina Bruno Iovino che nel parlare dell’organizzazione societaria, non le ha mandate certo a dire 

 

“Con l’amministrazione comunale c’è grande collaborazione e ci siamo incontrati diverse volte. Quando c’è collaborazione e rispetto si possono fare sempre grandi cose. Ringrazio loro e tutti i presenti che si stanno dando da fare ma non basta. Abbiamo le strutture operative, però c’è bisogno di trovare imprenditori. Ho già detto al vice sindaco che abbiamo bisogno di qualche forza politica per poterci dare una mano.  Non sono un pupazzo, se ci sono altri che sono più bravi di me si facessero avanti, però le persone che si permettono di scrivere su facebook cose non carine come addirittura lanciare bombe non va bene. Non ho mai fatto il pupazzo, perché quando stavo in Serie B potevo rinnovare ma ho strappato il contratto. Parlando di questo, ho avuto diversi contatti con due imprenditori che poi hanno deciso di tirarsi indietro. Questi post su facebook di certo non aiutano a trovare imprenditori, perciò chiedo alla piazza di restare unita. Per quanto riguarda il campionato l’obiettivo è ottenere la salvezza o un centro classifica”. 

ROSARIO CARANNANTE 
“I problemi ci sono e l’ha detto prima il direttore Iovino,però secondo me la piazza di Nocera, che è molto importante, è sicuramente un progetto  stimolante per me e per i giocatori che verranno, anche se in una situazione economica non vantaggiosa. Noi dovremo fare una squadra che debba fare i salti mortali per ottenere la salvezza. Questa è una categoria molto stretta, però la situazione è grave e solo con l’aiuto vostro possiamo migliorarla. Da parte mia vorrei che ci fosse un’unione con i tifosi. Io e i collaboratori ci mettiamo la faccia e se per questo per voi non è giusto onestamente, ve lo dico senza peli sulla lingua, sono pronto a fare un passo indietro. Se siamo tutti uniti è una situazione che mi stimola. Diversi colleghi mi hanno sconsigliato di accettare questa proposta in queste condizioni, però a me le sfide mi piacciono ma non si possono vincere da sole e dobbiamo cercare di far avvicinare tanti tifosi”. 

FELICIO FERRARO 
“La piazza di Nocera non si può rifiutare. La forza della Nocerina sono i tifosi. Noi stiamo lavorando senza budget perché non ce l’abbiamo. Bruno Iovino ha fatto un miracolo a Roma per dilazionare i debiti, altrimenti la Nocerina sarebbe partita dalla terza categoria. Ci stiamo impegnando da qualche giorno con il mister Carannante. Qualsiasi giocatore che ho chiamato, anche quelli più importanti che hanno avuto dei contatti con squadre di Serie C, hanno dato la loro disponibilità ad un’eventuale trasferimento. Questa è una grossa soddisfazione per me e per i tifosi”.

 

Leave a Reply