post

NOCERINA | Alla scoperta di Fabio Orlando

Un attaccante che ama spaziare tra la fascia destra ed il centro a supporto dei centravanti, questo è il biglietto da visita di Fabio Orlando. Ma andiamo a scoprirlo insieme.

Fabio nasce a Salerno nel 1993, fratello minore di Luca, attuale attaccante del Matera. Come il fratello, Fabio inizia a muovere i primi passi nelle giovanili della Salernitana, per poi passare nel 2011 insieme a suo fratello Luca alla Paganese: con gli azzurrostellati scenderà in campo 26 volte, segnando 2 gol e contribuendo alla vittoria dei play-off per la sua squadra. Resta sempre in C2 al Melfi poi, collezionando solo 8 presenze. Nella stagione successiva passa al Matera in Serie D, dove nonostante il poco spazio (16 presenze), riesce a farsi vedere, segnando un gol e contribuendo alla risalita dei lucani. Nel settembre del 2014 passa al Saint Christophe – Vallee D’Aoste, sempre in D, coi valdostani colleziona 25 presenze ed 8 gol non utili ad evitare la retrocessione in Ecccellenza.
Nella stagione successiva si sposta di poco e firma per la storica Novese, sempre in D, coi biancazzurri disputerà solo metà stagione scendendo in campo 8 volte e mettendo il suo nome sul tabellino dei marcatori una sola volta, a dicembre passa al Borgosesia, sempre in Piemonte, dove giocherà ben 20 gare, segnando 4 gol ottenendo un piazzamento di metà classifica. La stagione successiva resta ancora in Piemonte ed in D, firmando per il Verbania, coi giallorossoblu disputerà solo metà stagione, scendendo in campo 13 volte e segnando 4 gol. A gennaio passa al Sestri Levante: coi corsari genovesi segna 6 gol in 16 presenze arrivando dodicesimo in classifica.
Nella scorsa stagione inizia il campionato nel girone I con la Palmese 1912, dove in 12 presenze mette a segno un gol. A gennaio ritorna alla Sestrese, dove con 15 presenze e 2 gol riconquista di nuovo la dodicesima posizione.
Un attaccante molto rapido, macchina sforna assist, col vizietto del gol, un’ottima pedina per lo scacchiere di mister Viscido. Benvenuto Fabio ed onora la maglia!

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *