post

CHIANCONE: “Il pareggio è giusto. Sono convinto che tra un mese vedremo una squadra diversa”

La Nocerina, questo pomeriggio, ha ripreso ad allenarsi in vista della prima trasferta di campionato contro l’Acireale. Nel post allenamento, ha parlato in conferenza stampa il direttore tecnico Roberto Chiancone. Tanti i temi trattati dalla bandiera molossa

“L’approccio della squadra è stato positivo. Pensavamo che l’impatto e l’esigenza del pubblico di Nocera di fare una discreta partita e di cercare di portare il risultato potessero penalizzarli, invece hanno fatto un discreto primo tempo, anche se c’è molto da lavorare. Nel secondo tempo, come ci sta capitando, sembra che abbiamo paura di vincere. Il pareggio ci sta tutto perché le due squadre si sono equivalse tirando poco in porta”.
L’obiettivo è quello di lavorare per fare sempre meglio:
“C’è da crescere, perché abbiamo fatto degli errori, soprattutto in fase difensiva, come nel gol subito. Sono dettagli che si limano negli allenamenti. I ragazzi ci seguono e possono migliorare, soprattutto i giovani”.
Nella gara contro il Locri era assente capitan Pecora
“Si sta allenando senza forzare. Ha svolto intero lavoro. Con lui in campo, la gestione della gara sarebbe andata in un altro modo. E’ il giocatore che c’è mancato domenica per esperienza. De Feo, Coulibaly e Ruggero hanno fatto una buona gara a centrocampo, però hanno palleggiato poco tra loro cercando spesso la verticalizzazione che ha causato il recupero palla da parte degli avversari. Ci hanno penetrato perché non abbiamo ancora intesa tra i reparti, però sono convinto che tra un mese vedremo un’altra squadra”.
Chiancone ha commentato così queste sue nuove vesti di direttore tecnico
“Ho urlato spesso. Qualche volta c’è l’istinto di alzarsi. Abbiamo Viscido che non ha difficoltà, se gli devo dare un aiuto lo faccio”.
Sulla prossima gara contro l’Acireale:
“Andremo a giocarcela. In Sicilia, all’inizio, sono squadre che corrono e lottano molto. E’ una trasferta ostica contro una squadra che, come la Nocerina, ha un grande passato storico. Il campo poi lo ricordo molto buono, anche se non so adesso come sia”.
Chiancone ha voluto poi congratularsi con i tifosi:
“Li ringrazio perché, non so se i ragazzi se ne sono accorti durante la partita, ci hanno dato una grossa spinta. Sono il nostro dodicesimo uomo in campo come ha chiesto il tecnico Viscido. Il loro apporto è fondamentale per noi”.

[ad code=2 align=center]

 

 

Leave a Reply