post

La Nocerina viene beffata nel finale e perde 2-1 contro l’Acireale

La Nocerina, nella gara valevole per la 2′ giornata del girone I di Serie D, perde 2-1 in trasferta contro l’Acireale. Decisiva la rete quasi nel finale di Manfrè Cataldi che condanna i rossoneri alla prima sconfitta in questo campionato, per gli acesi si tratta del primo successo

Il tecnico Viscido opta per il classico 3-5-2. In porta viene preferito Scolavino a Feola. Solita difesa a tre con Caso, Salto e Vuolo. A centrocampo Pecora, Odierna e Coulibaly, sugli esterni Ruggiero e Cardone, mentre in attaco confermata la coppia Orlando-Simonetti. L’Acireale di mister Breve opta per la coppia d’attacco formata da Madonia e Leotta.

Nel primo tempo parte meglio la Nocerina che ad inizio partita va subito vicina al vantaggio: ci prova con un potente tiro dalla distanza Odierna ma la palla viene parata da Biondi. All’11 è l’Acireale a provarci: gran conclusione da parte di Leotta ma è straordinario Scolavino a dirgli di no mettendo la sfera in angolo. Al 19′ cambia la partita: gli acesi conquistano calcio di rigore per fallo di mano di un calciatore molosso. Dal dischetto si presenta Madonia che non sbaglia e porta avanti i suoi. I rossoneri non ci stanno e rispondono con un calcio di punizione al 24′ di Ruggiero parato dal portiere. L’occasione più clamorosa, però, arriva al 33′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Orlando colpisce il palo. Al 41′ sono ancora il duo Ruggiero-Orlando ad essere pericolosi. Il primo ci prova con una conclusione deviata dal portiere, sulla respinta si avventa l’attaccante molosso ma non riesce ad inquadrare la porta. Al 43′ arriva il meritato pareggio: questa volta è bravo Orlando, con un tiro dal limite, a trafiggere Biondi.

Nei secondi 45 minuti partono meglio i siciliani che al 48′ si fanno pericolosi: grande azione personale di Leotta che serve Bellomonte il quale, però, calcia a lato. L’Acireale ci prova anche da corner al 54′ con Savanarola che di testa non trova la porta. Al 59′ arriva la prima conclusione della ripresa dei nocerini con Ruggiero che però trova l’attenta risposta di Biondi. Dopo quest’azione non succede praticamente quasi nulla, se non alcuni cambi da ambo due i lati. Quando il match sembra destinato a terminare in pareggio, arriva la beffa per la squadra allenata da Viscido. All’86’ Manfrè Cataldi supera Scolavino e riporta l’Acireale in vantaggio. Nei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara, la Nocerina ci prova al 91′ con il neo entrato Festa, ma il suo tiro va ampiamente a lato. Non ci sono altre azioni da segnalare e per i molossi si tratta della prima sconfitta in campionato.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

Leave a Reply