post

La Nocerina torna al successo. Decide un guizzo di Festa!

La Nocerina, nella gara valevole per la 20′ giornata del girone I di Serie D, torna a vincere e lo fa 0-1 in trasferta contro il Città di Messina. Decide una rete nel primo tempo di Festa. Per i molossi tre punti importanti per la salvezza con i playout più lontani ed avvicinare anche dai playoff. I siciliani prendono una traversa e sbagliano un rigore

Il tecnico Viscido, nel consueto 3-5-2, conferma la squadra prevista alla vigilia, anche se opta per un cambio. Sulla fascia esterna c’è Vatiero, con Odierna che passa centrale e Cardone in panchina. In avanti Amendola con Simonetti. Il Città di Messina di mister Funari risponde con il medesimo modulo. In attacco Gelesio e Calcgano.

Nel primo tempo è il Città di Messina a dominare la gara sin dall’inizio. Al 1′ con un tiro di Santoro parato da Feola in angolo. Dopo un colpo di testa di Grasso che manda di poco la sfera sopra la traversa, un minuto dopo ennesima chance per i siciliani con Galesio che ci prova per ben due volte ma in entrambi i casi è fenomenale Feola a dire di no. La Nocerina non c’è proprio e il Città di Messina, tra il 23′ e il 24′, sforna altre due occasioni: ci prova prima Quintoni su punizione con Feola che devia in angolo; e poi quella più clamorosa con il solito Quintoni che tiro a volo ma colpisce la clamorosa traversa. Gioca il Città di Messina ma segna la Nocerina al 3o’: Vuolo scodella lungo per Simonetti il quale appoggia per Festa che con un bel tiro supera il portiere. I siciliani non si scompongono e continuano a macinare gioco. Al 37′ conquistano un penalty: gamba testa di Salto su Nicosia e per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta Bombare ma Feola è fenomenale a parare anche il rigore. Sul contropiede i molossi sfiorano il raddoppio con Simonetti che calcia di poco sopra la traversa. 

Nei secondi 45 minuti la gara diventa molto cattiva all’inizio. Viene espulso prima al 48′ Vatiero che colpisce Nicosia. I rossoneri restano per poco con l’uomo in meno, perché al 51′ Calcagno viene espulso per somma di ammonizioni per un fallo inguenuo su Pecora. E’ sempre la squadra siciliana a fare la partita e a provarci al 56′: su un cross, arriva un colpo di testa di Galesio che sfiora la traversa. Tra il 58′ e il 61′ altre due timide occasioni dei messinesi: ci prova prima Fregapane con una sorta di tiro cross e poi con un tiro di primo da Santoro parato dal portiere molosso. Dopo quest’azione la gara offre ben poco. La Nocerina ci prova con un calcio di punizione di Ruggiero all’81’ con la palla che però viene parata dal portiere siciliano. Nel finale ci prova il Città di Messina che però non riesce ad impensierire i molossi che ottengono tre punti fondamentali per la classifica dopo ben sette gare.

CITTÀ DI MESSINA (3-5-2): Paterniti, Crucitti, Fragapane, Nicosia (53′ Ferraù), Bombara, Grasso, Princi (72′ Codagnone), Quintoni (63′ Bonamonte), Galesio, Calcagno, Santoro (27’st Silvestri). A disp: Berikashvili, Bellopede, Dama, Fofana, Di Vincenzo. ALL. Furnari.

NOCERINA (3-5-2): Feola, Vuolo, Salto, Pecora, Caso, Festa, Odierna, Ruggiero, Simonetti (78′ Orlando), Amendola (55′ Iodice), Vatiero. A disp: Novelli, Ansalone, Califano, Capaccio, Cardone, De Feo, Montuori. ALL. Viscido.

Arbitro: sig. Campobasso di Formia. Assistenti: Pressato e Cerilli di Latina.

Marcatori: 30′ Festa (N).

Note: Ammoniti: Grasso (CM), Amendola (N), Festa (N), Pecora (N); espulsi: Vatiero (N), Calcagno (CM). All’84’ allontanato il direttore tecnico della Nocerina Chiancone.

 

[ad code=2 align=center]

 

464070cookie-checkLa Nocerina torna al successo. Decide un guizzo di Festa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *