post

Nocerina: che figuraccia, il Troina vince per 3-0

Debacle per i molossi, che escono sconfitti pesantemente dal “Proto” di Troina, nella gara valevole per il recupero della 27^ giornata.

La Nocerina ritrova Felice Simonetti in attacco, dovendo fare a meno di Pecora e  Ruggiero. Riconfermato Novelli fra i pali, difesa composta da Vuolo,  Caso e Salto. Circa un centinaio i tifosi provenienti da Nocera.

Il primo tempo dei molossi è degno del più macabro dei film horror: dopo 24 minuti, infatti, il Troina ha già chiuso la gara, nonostante l’inizio promettente dei molossi, prima con Odierna direttamente su punizione, messa in corner dal portiere imakerano Polizzi e poi con Salto dal successivo tiro dalla bandierina.
I tre gol sono stati, tuttavia, frutto di tre errori gravi in fase difensiva: il primo gol è stato siglato al minuto 10 dopo uno schema dei padroni di casa su palla da fermo, facilitato dalla complicità del pacchetto difensivo molosso, quasi immobile, e ad approfittarne è stato il numero 11 Musso, che ha potuto insaccare senza problemi.
Sette giri di lancette ed il Troina si porta sul 2-0, questa volta a complicarsi la vita è stato Rocco Novelli: il numero uno montalbinese si lascia scappare di mano la non irresistibile conclusione del solito Musso, che sigla così una doppietta. Al 24‘ il Troina chiude i conti con Boscaglia, il quale approfitta di un regalo da parte di Vuolo e va ad insaccare alle spalle di Novelli, stavolta incolpevole.
I molossi sono alle corde e provano qualche sporadica sortita offensiva con Fabio Orlando, ma senza successo.
Al 36′ Viscido decide di passare alla difesa a quattro, mettendo Tipaldi al posto di Cardone, lo stesso Tipaldi si farà ammonire cinque minuti dopo.

Nel secondo tempo il copione non cambia, l’ennesimo errore d’impostazione dei molossi, consente a Musso di trovarsi a tu per tu con Novelli, il quale stavolta è bravo a non farsi superare. Al minuto 64 ci prova timidamente la squadra molossa con Simonetti, il cigno di Nola però non riesce a concretizzare, dopo quattro minuti il Troina reclama un rigore per atterramento su Ferreira, l’arbitro lo intima a rialzarsi. al 72′ ci prova concretamente Fabio Orlando, che però trova la parata in presa del portiere Polizzi. All’80′ ancora Musso pericoloso, dopo l’ennesimo svarione di Novelli, il quale dopo aver neutralizzato la conclusione di Chamberlian, rinvia addosso allo stesso Musso, che però spreca la palla del 4-0, lo stesso Novelli replica all’87’, questa volta lasciandosi scappare da mano la palla, Ferreira però non è bravo a concretizzare a porta quasi sguarnita. Nel terzo dei quattro minuti di recupero, c’è da segnalare solo una conclusione insidiosa degli imakerani, messa in corner.

Pesante la sconfitta per i molossi, oggi in silenzio stampa,  che da un ipotetico aggancio ai play-off, nel giro di tre giorni rischiano di mandare all’aria anche la salvezza, una crisi di gioco e risultati che non solo ha fruttato solo un punto e sei gol subiti, ma può compromettere quanto di sufficiente fatto fin’ora. Uniche note positive della giornata: gli onnipresenti ultras e tifosi molossi, accorsi da Nocera nonostante i numerosi chilometri e la giornata lavorativa, insieme alla presenza dell’ex difensore dell’Isola Capo Rizzuto Emanuel Baiata, in ricordo del suo amico, il compianto Dario Ferrara.

TABELLINO

TROINA (3-5-2): Polizzi, Raia, Moudoumbou, Saba (33’st Buffa), Ruano, Sidibe (36’st Bonfini), Boscaglia, Ceesay (41’st Concorso), Ferreira, Adeyemo, Musso (44’st Finocchiaro). A disp. Serenari, Daquone, Lo Cascio, Toure, Gomes. All. Bonocore

NOCERINA (3-5-2): Novelli, Vuolo, Salto, De Feo, Caso (44’st Montuori), Festa (9’st Di Crosta), Odierna (5’st Vatiero), Ferraioli (1’st Giorgio), Simonetti, Orlando, Cardone (35’pt Tipaldi). A disp. Ruocco, Ansalone, Capaccio, Pecora. All. Viscido

ARBITRO: sig. Pacella di Roma 2. Assistenti: Roperto di Lamezia Terme e Celestino di Reggio Calabria

MARCATORI: 11’pt, 19’pt Musso (T), 25’pt Boscaglia (T),

NOTE: ammoniti: Tipaldi (N), Vatiero (N) , Orlando (N); angoli: 3-2; recupero: 1’pt; 4’st

[ad code=1 align=center]
[ad code=2 align=center]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *