post

Il focus dell’esperto: conosciamo meglio Vincenzo Carrotta

Analizziamo  Carrotta Vincenzo:

La Nocerina ha piazzato il colpo dell’ingaggio di Vincenzo Carrotta (‘95) originario di Caserta. Carrotta ha iniziato la sua carriera a Verona nelle giovanili del Chievo, per poi approdare alla Juve Stabia nel 2015/2016 dove ha collezionato diciassette presenze e dove l’ho visto giocare per la prima volta; è un mediano o una mezz’ala destra che si muove tra le linee di difesa e centrocampo adatto nel 4-3-3, mi è sembrato acerbo nel suo ruolo di centrocampista come nella partita Juve Stabia – Lecce dove perdeva due palloni a centrocampo sanguinosi. Bisogna anche aggiungere, a suo discapito, che quello a Castellamare fu il suo primo campionato professionistico. Nel 2016/2017 ha giocato con l’Akragas con undici presenze per poi approdare a Gennaio nella Paganese dove ha effettuato tre presenze. Nella partita Lecce – Akragas in lega pro é poco appariscente, infatti, nella prima mezzora ha giocato bene come tutta la squadra ma poi a poco a poco non è riuscito a contrastare l’avanzata dei padroni di casa. Successivamente nella partita Akragas – Reggina (2–2) ha dovuto cedere metri ed iniziativa a De Francesco e compagni i quali erano quasi sempre in superiorità numerica in tutta la fascia della trequarti avanzata ospite, da destra a sinistra erano spesso in 5 a fare il giro palla; nel primo tempo, però, ha mostrato la sua superiorità agli avversari riuscendo in molte occasioni a determinare l’inerzia della gara in proprio favore. Nell’ultimo campionato ha iniziato a giocare a Prato dove ha raggranellato 14 presenze per poi a dicembre trasferirsi ad Andria dove ha effettuato otto presenze.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *