post

Il focus dell’esperto: conosciamo meglio il neo acquisto molosso Samuele Guddo

La Nocerina oggi ha annunciato l’acquisto del giovane portiere Samuele Guddo nato a Palermo il 02.07.1999 è un colosso di 188 cm. Il giovane pipelet vanta nella sua carriera, cominciata nel Palermo dove ha rappresentato il fiore all’occhiello della squadra, presenze tra U17 e primavera, nonché alcune convocazioni con la prima squadra.

 All’inizio della carriera non è stato impiegato come portiere bensì come difensore centrale, un giorno però, durante un torneo, si è infortunato il portiere e i difensori sono stati costretti a fare il sorteggio per decidere chi avrebbe dovuto stare tra i pali e la sorte ha voluto che toccasse proprio a lui, quindi, da quel momento non ha più cambiato ruolo ed ha continuato a giocare in porta.

 La prima partita in Primavera è stata davvero emozionante è avvenuta nella sfida all’Inter, la partita viene trasmessa in  diretta televisiva, Marson  (il portiere titolare della Primavera dell’epoca) era impegnato con la Prima Squadra, e solo il giorno prima Guddo è venuto a conoscenza che avrebbe giocato. 

Il calciatore ha iniziato a giocare in Primavera nella stagione 2015/2016 dove il Palermo ha raggiunto la finale del torneo di Viareggio, per poi (come scritto) debuttare contro l’Inter in campionato dove ha dimostrato tutto il suo valore. Nella primavera del Palermo ha raggiunto l’apice giocando la finale di supercoppa Primavera 2  contro il Novara  (0-1 per il Palermo). Guddo nella finale di Supercoppa è stato sempre presente tra i pali ed è intervenuto con sicurezza in caso di pericolo, pur essendo state poche le occasioni e tutte avvenute nel finale. Nella stagione 2016 / 2017 le presenze sono state diciannove, nel corso della quale ha anche vestito la fascia da capitano in diverse occasioni.

Nella stagione 2018/2019 ha giocato la sua prima stagione in serie D difendendo la porta del Latina con diciotto partite giocate da titolare; in questa stagione nella partita Latina – Ladispoli, il giovane pipelet compie un errore su un uscita fuori dai pali che propizia il secondo goal del Ladispoli. In effetti Guddo deve migliorare molto nelle uscite e nella scelta del tempo per compierle, ma sono anche errori dovuti alla sua giovane età e sicuramente l’esperienza ghiocherà in suo favore.

[ad code=1 align=center

[ad code=2 align=center]

558160cookie-checkIl focus dell’esperto: conosciamo meglio il neo acquisto molosso Samuele Guddo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *