post

Conosciamo meglio il prossimo avversario: La favola Grumentum

Negli ultimi anni  Il Grumentum ha fatto passi da gigante con l’ausilio di una grande organizzazione societaria; una dirigenza composta da imprenditori locali che crede fermamente nella bontà del progetto ed ambisce a risultati di vertice per le stagioni a venire. La squadra ha militato per qualche anno nel campionato d’Eccellenza includendo nella rosa diversi giovani dell’area; grande attenzione al settore giovanile che ha ottenuto ottimi risultati disputando il campionato Under 18.

Dopo la vittoriosa cavalcata dell’anno scorso conclusa con la promozione, il presidente Petraglia ha effettuato un vero e proprio casting per scegliere l’allenatore, i nomi in lista erano Arleo, Fortunato e Cavallo, ma alla fine la scelta è caduta sul nome di Antonio Finamore. Il mister romano trapiantato in Basilicata ama il modulo 3 – 4 – 3, purtroppo la squadra del Grumentum in Coppa Italia ha subito una cocente sconfitta nel derby con il Francavilla per 4-0 che ne ha sancito l’esclusione dalla Coppa Italia. La squadra non è riuscita a concludere le occasioni avute con palla in movimento e gli attaccanti bianco-azzurri non sono stati bravi a concretizzare, anche se fino al primo goal del Francavilla non avevano concesso alcuna occasione all’avversario. Nota curiosa nella partita del Grumentum contro il Francavilla è che ha subito tre goal su palla inattiva, su una punizione e su due calci d’angolo.

La squadra bianco – celeste ha acquistato il forte centrocampista classe 88 Marco Conte che ha vinto il campionato di serie D girone H a Picerno nell’ultima stagione. Per il mediano campano curriculum importante che lo ha visto vestire le maglie di Oraziana Venosa, Savoia, Matera, Sant’Antonio Abate, Bacoli Sibilla Flegrea, Monterotondo, Torrecuso, Puteolana, Marcianise e Herculaneum. Ebbene il centrocampista dopo aver effettuato l’intera preparazione con la squadra lucana ha deciso di abbandonare il ritiro e chiedere di essere ceduto per motivi familiari e si è trasferito all’Afragolese.

Comunque anche senza Conte il Grumentum si è rinforzato molto in questa sessione del calciomercato acquistando il difensore centrale classe ’89 Matteo De Gol, reduce da un’ultima esperienza di due anni e mezzo a Francavilla in Sinni e con alle spalle tanta Serie C. Il centrale difensivo di Cisterna di Latina  ha collezionato presenze in C con Avellino, Aversa Normanna, Torres e Lupa Castelli Romani, mentre in D con Cynthia e Turris, ed in Eccellenza laziale con Viribus Cisterna Montello, Latina e Fidene. Dal Cassino arriva invece l’esterno sinistro classe 2001 Alessandro Miele, mentre dal Moliterno giungono il terzino destro, leva 2000, Gaspare Bruno e l’attaccante classe ’97, Attilio Appella. Un altro neo arrivato risponde al nome di Gaetano Carrieri, difensore centrale classe ’88 di grandissimo spessore, proveniente dall’Olympia Agnonese, il quale ha già giocato in Basilicata, in quanto, ha militato tra le file di Vultur Rionero e Picerno, ha al suo attivo una presenza in Serie B con il Torino ed una notevole esperienza maturata in Serie C con indosso le maglie di Cosenza, Manfredonia e Nocerina.

Gli acquisti del Grumentum non sono finiti in quanto comprendono anche  Giovanni Bongermino, attaccante classe ’95 proveniente dal Melfi; Manuel Visani difensore leva ’99 giunto dal San Severo; Niccolò Cirelli centrocampista classe 2000 prelevato dal Real Metapontino e Francesco Palladino attaccante classe ’99, nell’ultima Stagione protagonista con Vultur Rionero prima e Brienza poi. Inoltre è stato acquistato Gioacchino De Iudicibus, punta classe 1999, messosi in luce nella passata Stagione tra Real Metapontino e San Severo.  E’ stato  ufficializzato anche l’ingaggio del portiere lusitano Daniel Clemente dall’Uniao Madeira. Autentico colpaccio questo, messo a segno dal D.G. Gino Carrera, che ha voluto a tutti i costi accaparrarsi le prestazioni del classe ’97, già Nazionale Giovanile portoghese.

Altri tesserati di rilievo e di valore per la serie D sono  anche il centrocampista classe ’90 Francesco Agresta con alle spalle tanta esperienza tra i professionisti e che ha giocato per ben quattro anni a Picerno; il calciatore, nativo di Ascea, ha fatto la trafila delle giovanili della Salernitana, ha iniziato la carriera nel ruolo di terzino sinistro per poi trasformarsi in un centrocampista di sinistra dotato di grande corsa.

Il mediano Alex Matinata, lucano, leva ’97, di proprietà della Jesina e con un passato anche lui nel Picerno calciatore dal grande fisico e dalla buona tecnica. Altro acquisto di rilievo è Leandro Martinez, bomber argentino classe ’85 cresciuto nell’Argentinos Juniors con un passato nella serie C con la Lucchese, Cremonese e Albinoleffe oltre alle presenze nella serie A ungherese.

Nonostante tutti questi acquisti, il calciomercato del Grumentum non è terminato qui infatti, negli ultimi giorni, sono stati acquistati due calciatori di spessore; il primo è  l’esperto attaccante Fabio De Luca, 38 anni il prossimo primo novembre, il quale nell’ultima stagione ha militato sia nel  Pomigliano che nella Gelbison, con la quale aveva già giocato nel 2015-16 e 2017-18. Esperienza in D in Basilicata già nel 2016-17 con il Picerno, ma anche tanta C con le maglie di Aversa Normanna, Vigor Lamezia, Scafatese, Ragusa, Fiorenzuola, Reggiana e Avellino, oltre a 2 gol in 8 partite in B con la Salernitana nel 2000-01.

Il secondo è il centrocampista classe ’82 Edoardo Catinali; il club lucano per questo acquisto ha vinto contro la concorrenza della Biancavilla e  della Luparense. Catinali è nato a Napoli, ha militato numerose esperienze nei professionisti: ad Ancona e Piacenza in serie B, con le maglie di Taranto, Teramo, Grosseto, Perugia ed Aversa Normanna in serie C, nella massima categoria dilettantistica ha giocato a Fondi, nella Folgore Caratese, Sicula Leonzio e Latina; nell’ultimo campionato ha giocato nel Castrovillari e Altamura. Adesso sarà un elemento fondamentale della compagine lucana in quanto oltre a saper dettare bene il ritmo partita ha una notevole esperienza calcistica.

In effetti il Grumentum appare una squadra di categoria con un giusto mix di gioventù e di calciatori che hanno fatto bene l’anno scorso vincendo il campionato di Eccellenza. Bisogna vedere come sarà l’impatto con il campionato di serie D, che sicuramente non sarà facile, ma con molta probabilità la squadra lucana ha voluto sopperire all’inesperienza prendendo calciatori esperti e di categoria augurandosi di aver effettuato un giusto mix tra gioventù ed esperienza al fine di garantire una salvezza tranquilla.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *