post

Presentiamo al giornata di campionato : Il Taranto contro il Gravina per confermare i miglioramenti

L’ultima giornata di campionato che ha visto la partita Bitonto – Grumentum sospesa al 55’ per il cattivo tempo e che verrà recuperata il 27 Novembre, ha mostrato un Taranto che ha letteralmente surclassato il Francavilla in Basilicata e  finalmente il Cerignola vincere convincendo a Santa Maria Capua Vetere in Campania vincendo per 3-0

 

 

Cerignola – Fasano

Dopo un’estate tribolata in attesa di un ripescaggio in serie C mai arrivato il Cerignola ha approcciato il campionato in maniera non positiva pagando anche l’affannosa rincorsa alle rivali nell’allestimento della rosa. Ora però la situazione sembra essere cambiata. L’esonero di Potenza con il conseguente arrivo di Feola, ma soprattutto la crescita di uomini cardine come Rodriguez e Sansone, sta facendo salire i giri del motore di una squadra potenzialmente da primato. Le ultime due vittorie consecutive hanno avviato la risalita, la vetta è ancora distante ( otto sono per ora i punti che separano Loiodice e compagni dal Bitonto). Ma battere il Fasano rappresenterebbe un altro passo verso una rimonta cui tutto l’ambiente crede fortemente

 

Il Fasano è senza dubbio una delle maggiori sorprese di questo torneo. Partita a fari spenti la squadra di Giuseppe Laterza, uno dei tecnici più longevi in un campionato fin qui spietato con gli allenatori, sta macinando punti mietendo anche vittime illustri come la capolista Bitonto che proprio a Fasano ha rimediato una delle due sconfitte fin qui subite. Trascinati da uomini simbolo come Corvino i biancoazzurri si sono issati al quarto posto e cercheranno a Cerignola il definitivo salto di qualità  Mister Giuseppe Laterza ha parlato durante la conferenza stampa pre partita, delle condizioni della squadra e del lavoro svolto in settimana. Una notizia importante e di rilievo è sicuramente il recupero tra i convocati del centrocampista Giorgio Bernardini che domenica sarà della partita.

 

 

Brindisi – Francavilla

Il momento del Brindisi è delicatissimo ed un eventuale nuovo passo falso potrebbe avere conseguenze devastanti. Sette gare senza vittoria ed una classifica diventata davvero preoccupante fanno da contorno ad una squadra che appare depressa, l’opposto di quella vista e applaudita ad inizio stagione. E cosi la partita col Francavilla in Sinni di domenica prossima diventa quasi una finale, o forse la più importante del campionato. Mister Ciullo ha avuto un bel da fare in settimana, ha dovuto fare un po’ l’allenatore e un po’ lo psicologo, perché domenica voglia e motivazioni saranno tutto

 

Dopo la sonora sconfitta subita domenica scorsa il Francavilla spera in un pronto riscatto nella difficile trasferta di Brindisi. Mister Del Prete è convinto di trovare a Brindisi un ambiente non facile in quanto sarà la più importante del campionato quasi una finale . Il Francavilla sarà domani al gran completo non ci sono calciatori infortunati

 

 

Casarano – Agropoli

L’attacco del Casarano deve ritrovare la via del gol nella gara di domani con l’Agropoli se i rossoazzurri vogliono scalare le posizioni in classifica. Le polveri bagnate sono il problema da risolvere per mister Bitetto da risolvere in questi quattordici giorni sta provando e riprovando a capo di una situazione che potrebbe a lungo andare compromettere le ambizioni di vertice di una squadra ben costruita, dalla quale si attende ben altro che il cammino sin qui fatto. Nelle due gare con il nuovo tecnico in panchina si è notata una maggiore spigliatezza nel comparto avanzato, ma della compagine aggressiva che tutti sognano non s’è visto molto. Soprattutto sotto porta il Casarano manca ancora della necessaria incisività

 

L’Agropoli  ha la peggiore difesa con 27 reti subite,ne ha segnate 9 peggio ha fatto solo il Nardò,ne ha fatte 7 però ne ha subite 20.Nelle ultime tre giornate i delfini hanno subito l’umiliante filetto di 5 goal a partita,Francavilla,Gravina,Taranto. Per quanto riguarda il calciomercato Sanchez,Sgambati,Bonfini,Camarà,Agate e Leonetti,se ne va uno solo di questi si mette seriamente a rischio la salvezza. Sugli under bisogna rivedere alcuni, mandare le pratiche di Ligenti Orefice e Costa a giocare nella Juniores ammesso che trovano posto li perchè sono 2002 e con la prima squadra non c’entrano assolutamente o dargli la lista. Rimangono gli altri che la società e la dirigenza devono valutare. Facendo un bilancio come aveva annunciato Procopio appena arrivato almeno 12 persone in lista di sbarco ma soprattutto i 4 Solazzo,Siciliano,Acunzo,Cozzolino

 

 

Foggia – Altamura

Il Calcio Foggia 1920, venuto a conoscenza dagli organi di informazione delle vicende giudiziarie che vedono coinvolto il proprio tesserato Giordano Maccarrone, precisa che lo stesso, per motivi tecnici e disciplinari, non fa più parte della rosa da circa venti giorni. Il club rossonero, evidentemente estraneo alle vicende accadute la scorsa stagione, quando il calciatore era tesserato per un’altra società, attende l’esito dei dovuti approfondimenti per adottare, eventualmente, gli opportuni provvedimenti. Domani non sarà disponibile per l’incontro contro l’Altamura  il difensore dei satanelli Anelli. La vittoria dei satanelli sarebbe il modo migliore per affrontare il big match del primo dicembre contro la capolista Bitonto, ma guai a sottovalutare la partita con l’Altamura. Mister Corda continua a ripetere che ogni partita deve essere affrontata come una finale e sappiamo benissimo quanto l’allenatore tenga alla preparazione di ogni incontro. Spesso i campionati si decidono con le “piccole” e quella di domenica rappresenta una buona occasione per tenersi agganciati alla vetta.

La partita di domenica, se non decisiva, sembra importante per riuscire ad allontanare le squadre messe peggio in classifica e riavvicinare chi invece sta davanti, in un girone molto livellato. Nove punti dalla vetta solitaria del Bitonto e solo due punti dalla zona retrocessione non rappresentano una posizione di classifica rassicurante. I sedici punti in classifica rappresentano un bottino esiguo per una squadra dalle ambizioni playoff, con le dirette avversarie che corrono, mentre la Team, per via dei risultati altalenanti, sembra stia solo camminando.

 

 

Grumentum – Gladiator

La Lega Nazionale Dilettanti ha disposto che la prosecuzione della gara Bitonto – Grumentum interrotta al 10′ del secondo tempo, venga disputata Mercoledì 27 Novembre alle ore 14.30 come disposto dall’ articolo 30 comma 4 del regolamento della LND. Domenica prossima la partita contro il Gladiator è importante per la squadra lucana in chiave salvezza e dovrebbe essere a disposizione l’intera rosa

 

Gladiator a lavoro per preparare la trasferta in terra lucana domenica pomeriggio contro il Grumentum. Dopo quattro sconfitte consecutive tutto l’ambiente nerazzurro si aspetta un pronto riscatto in quello che la classifica considera uno scontro diretto per la salvezza. A Taranto e Casarano due partite molto simili, con la Nocerina un ko immeritato frutto di un episodio e con il Cerignola dopo il gol pugliese si è vista un’altra partita. All’orizzonte Grumentum e Brindisi che rappresentano due ulteriori banchi di prova molto importanti

 

 

 

 Nardò – Gelbison

 

Il Nardò in settimana ha rescisso il contratto con il difensore Acquaro che era il capitano della squadra neretina. Intanto i tifosi del  Nardò hanno annunciato che domenica prossima non saranno presenti sugli spalti e verrà inscenata uno sciopero del tifo. La gara che avrà inizio alle ore 14,30 sarà diretta da Mastrodomenico di Policoro.

 

La Gelbison che in casa ha mostrato i soliti limiti realizzativi, nella trasferta sul campo del fanalino Nardò, prova invece a confermare il buon trend  tenuto lontano dal Morra. Una sfida che potrebbe rilanciare la squadra in una posizione più tranquilla, ma il tecnico dei cilentani Luigi Squillante, non si fida  della compagine pugliese e mette in guardia i suoi ragazzi
A Nardò non ci sarà il capitano Uliano, squalificato, ma anche altre tre pedine Diop, Pipolo e Varela, non sembrano essere al meglio, e il tecnico di Sarno, spera di recuperali in extremis. Sul modulo Squillante, appare orientato a proporre il 4-4-2, per fronteggiare il 3-5-2, dei pugliesi.

 

 

 

Nocerina – Andria

 

La Nocerina ha svolto la seduta di allenamento questa mattina allo Stadio Felice Squitieri” di Sarno. Dopo una prima parte di video-analisi, la squadra è scesa in campo svolgendo riscaldamento, lavoro tattico e partita in famiglia. Differenziato per Mincione Campanella. Assente Stellato.

 

Allenamento mattutino, quest’oggi, per la Fidelis Andria di mister Catalano che è pronta ad affrontare la difficile trasferta di Nocera. Nella doppia seduta di ieri tutti a disposizione del trainer barese, eccezion fatta per il centrocampista Gava ancora alle prese con noie muscolari. Il gruppo nella mattinata di ieri ha svolto lavoro atletico con il prof. Capacchione e nel pomeriggio seduta di lavoro tecnico-tattica agi ordini del tecnico Catalano; Per la trasferta in terra campana saranno out gli squalificati Kosnic e Zingaro, quest’ultimo dovrà scontare un turno di squalifica.

 

 

Sorrento – Bitonto

La vittoria contro il Nardò di Antonio Foglia Manzillo ha dimostrato ancora una volta la volontà del Sorrento di voler essere una protagonista. La salvezza resta il principale obiettivo, ma non si può non sognare davanti a una posizione così alta. La squadra lavora per tenere i piedi ben saldi a terra, anche perchè gli ostacoli sono tanti e nel girone di ritorno sarà un’altra storia. Intanto la squadra di Vincenzo Maiuri in campo contro i nerentini hanno dato dimostrazione di sapersi muovere anche davanti alle muraglie. Il Nardò, infatti, contrariamente a quanto si può pensare guardando la classifica non è avversario facile da battere e da affrontare, anche perchè il manto dello stadio Italia non ha fatto altro che agevolare il fraseggio avversario. Domenica arriverà il Bitonto, per una sfida che varrebbe per la 13esima di campionato, ma anche la seconda partita casalinga consecutiva. La formazione di Roberto Taurino arriva dopo la sospensione della sfida contro il Grumentum a causa del maltempo. Si affronteranno due squadre con assetti tattici diversi, ma soprattutto con due livelli differenti. di rosa. Taurino dalla sua ha calciatori esperti come Patierno, Lattanzio, Lomasto, Turitto, Vacca, tra gli altri. Esperienza anche tra le fila del Sorrento, che vanta calciatori come Bonanno, Gargiulo, D’Alterio, Herrera. Un 4-3-3 contro un 3-5-2,, con il secondo che mette Patierno in condizione di siglare gol pesantissimi.

 

Il Dipartimento Interregionale ha decretato che la sfida Bitonto-Grumentum, valida per la 12^giornata del Girone H di Serie D e sospesa al decimo minuto della ripresa domenica scorsa, proseguirà mercoledì 27 novembre, a partire dalle ore 14.30: 35′ a disposizione dei neroverdi per cercare di ottenere i tre punti, considerando che al “Città Degli Ulivi” si ripartirà dal punteggio di 0-0.Il Bitonto e il Sorrento hanno in comune il raggiungimento nel 1968 del campionato di Serie D con la vittoria dei rispettivi gironi regionali.La stranezza – tutta italiana – fu che in quella stagione agonistica i campionati di V^ serie venivano definiti “Prima Categoria”  tranne che in Lombardia e in Campania dove erano nominati “Promozione”.

 

 

 

Taranto Gravina

 

Per il Taranto momento di forma straordinario per la compagine rossoblù, che dall’arrivo di Panarelli ha vinto quattro partite su quattro siglando tredici gol e subendone soltanto uno. Arriva una sfida difficile allo “Iacovone” dopo una grande prova sul campo del Francavilla in Sinni, conclusasi con uno 0-4 che ha dato ulteriori certezze al tecnico ionico. Per domani non si prevede un bel tempo e si temono allagamenti sul campo che non favorirebbero sicuramente la manovra rossoblù, anche se solo sette giorni fa al “Fittipaldi” il terreno di gioco bagnato non ha creato grossi problemi. Per due settimane di fila Panarelli ha scelto gli stessi giocatori dal primo minuto ed è molto probabile che adotterà lo stesso sistema di gioco, ovvero il 3-4-1-2. Genchi, Favetta e D’Agostino in avanti stanno trovando l’intesa perfetta e Oggiano continua a regalare ottime prestazioni, difficile privarsi di uno di questi giocatori con un eventuale cambio di modulo.

 

La squadra gialloblù ha bisogno di punti si appresta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva contro un’altra squadra che occupa le zone alte di classifica. A Fasano è andata male, è arrivata una sconfitta per 1-0, per cui domani si cercherà di sorprendere provando a conquistare punti importanti. Per ora il campionato del Gravina è positivo nel complesso, la zona playout è lontana tre punti ma ci sono tutti i presupposti per salvarsi e tentare l’assalto ai playoff. In avanti l’uomo più atteso è sicuramente Santoro, vice capocannoniere del girone, che ha già deliziato i tifosi allo “Zaccheria” di Foggia e vorrà sorprendere anche domani in quel di Taranto.

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

 

 

 

 

632350cookie-checkPresentiamo al giornata di campionato : Il Taranto contro il Gravina per confermare i miglioramenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *