post

FOGGIA-NOCERINA | Due gol nella ripresa e ko allo Zaccheria, col Nardò sfida da dentro o fuori

Torna senza punti la Nocerina e con 2 gol subiti nella ripresa dallo Zaccheria la Nocerina, col penalty di Cittadino dopo soli 4′ e col raddoppio sul finale di gara di Kourfalidis che condannano i rossoneri al quartultimo posto in classifica seppure a 4 lunghezze dalla penultima.
Il tecnico Marcello Esposito conferma il 4-3-3, seppure con alcune novità: in difesa torna Campanella dalla squalifica con D’Anna. Sulle fasce recupera Calvanese dopo 3 settimane di stop con De Siena terzino sinistro. Ancora Monaco e Martinelli con Mincione in zona nevralgica, in avanti  confermato Dieme prima punta con Liurni e Corcione.
Nel primo tempo la gara è molto equilibrata con le due compagini che provano la via del gol. La prima chance è della Nocerina al 5′: Liurni imbecca perfettamente Dieme che scatta in area, la conclusione in lob termina però alta. I pugliesi rispondono al 12′ con una punizione di Cittadino che va a lato e un tiro al 16′ di Campagna che non centra lo specchio della porta. Dopo questo inizio abbastanza vivace, la gara offre ben pochi spunti interessanti, se non per un rigore chiesto dai satanelli al 37′ su Gerbaudo, tant’è che l’ultima palla gol della prima frazione arriva al 42′ ci prova il Foggia con Russo, fa buona guardia però Scolavino.
Parte in salita la gara alla ripresa per gli uomini di Marcello Esposito, costretti ad inseguire dal 4′, quando su un rilancio errato di Scolavino, De Siena è costretto a stendere Gerbaudo per evitare la rete, procurando penalty; sul dischetto va Cittadino che realizza il gol dell’1-0.
Passano 3 minuti e Dieme viene steso in area e reclama penalty su fallo di Viscomi, anche se ad avere la peggio è il difensore del Foggia costretto a lasciare il campo. Al 56′ i molossi provano cambiare l’inerzia della gara sostituendo Leone con Scolavino  e Martinelli per Varriale prettamente per una questione di under, inserendo il ’00 in porta ed un ’99 a centrocampo, ma al 62′ prima è il neo acquisto foggiano El Ouazni subentrato nel secondo tempo a rendersi pericoloso di testa, con Leone bravo a bloccare, e 2 minuti dopo Gerbaudo con un tiro-cross  dove il portierino rossonero smanaccia in angolo. Dopo una conclusione di Varriale che egoisticamente calcia verso la porta anzichè servire i compagni liberi al 21’della ripresa la doppia chance è ancora dei satanelli che colpiscono il palo su punizone di Cittadino prima della conclusione al lato di Kourfalidis. Ad un quarto d’ora dalla fine è ancora la Nocerina a recriminare su una decisione del direttore di gara: su calcio d’angolo plateale fallo di mano di un difensore del Foggia, l’arbitro però anzichè assegnare il penalty ammonisce Campanella. Gol “sbagliato” gol subito, i molossi a 6′ dal termine incassano il gol del ko su pasticcio della difesa, El Ouazni serve Tortori, Calvanese libera male e Kourfalidis mette in rete la palla del 2-0. Dopo 4′ di recupero l’arbitro manda le squadre sotto la doccia, per la Nocerina non c’è tempo di pensare alla sconfitta, domenica la gara casalinga col Nardò è da dentro o fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *