post

L’Editoriale “Evitiamo esternazioni, dichiarazioni e comportamenti, che danneggiano la Nocerina”

Momento delicato per la Nocerina, che oltre a subire mortificanti sconfitte sul campo, subisce anche danni d’immagine attraverso dichiarazioni e risposte ascoltate o lette in questi giorni.

Inizia il Presidente con le dichiarazioni post- partita di Domenica, continua, in risposta, un ex Collaboratore della Società (o di un Procuratore), che si è sentito offeso dalle parole dette dal Presidente, ritenuto da lui, il maggior responsabile, insieme ad un suo stretto collaboratore, dell’attuale situazione della Nocerina. In aggiunta, “vengono fuori” dichiarazioni di un ex Dipendente della Nocerina, che dimessosi per mancata riscossione di stipendi, viene ricontattato per un ritorno, con argomenti, da lui definiti, a dir poco discutibili e non accetta. Tutto questo non fa altro che mortificare la Noceritna ed i suoi tifosi, causando un continuo allontanamento di questi ultimi,dallo Stadio la domenica. Noi non puntiamo “l’indice accusatore” contro nessuno in particolare, ma invitiamo le parti, in nome e per rispetto dell’amata Nocerina, di fermarsi a riflettere sull’accaduto ed evitare inutili dichiarazioni che vanno ad aggravare la situazione.

Però dei suggerimenti vorremmo darli: Al Presidente, di non ritornare sull’argomento “risanamento”, perché oramai è cosa assodata e di questo lo ringraziamo; di non fare più promesse (alta classifica, acquisti, ecc…) che sono difficili da mantenere; che rispettare gli impegni presi, fa parte di una gestione corretta e dovuta. All’ex Collaborare, o presunto tale, di “benedire” la situazione precaria che ha trovato al suo arrivo a Nocera, perché senza di quella, sicuramente non avrebbe potuto accostare il suo nome a quello della gloriosa Nocerina; di ringraziare per la pubblicità gratuita ricevuta. All’ex Dipendente, che quando non vengono rispettati gli impegni presi, si può tranquillamente salutare e andare via (cosa che lui ha fatto), ma non andare oltre con dichiarazioni o affermazioni. Allo Staff Tecnico, di modellare al più presto un assetto tattico confacente ai Calciatori a disposizione, senza aspettare eventuali acquisti (difficilmente possono arrivare) per attuare un sistema di gioco desiderato. Ai Calciatori, di mettere in campo tutto quello che è nelle loro possibilità, che siano tecniche, agonistiche, caratteriali, di esperienza, ecc…, senza cercare alibi di conseguenza.

Ai tifosi. Aldilà di chi (ingiustamente) è costretto a non occupare quei gradoni, l’appello corale è quello di deporre, almeno per questi pochi, l’ascia di guerra, di “congelare” l’esaurimento della pazienza e di sostenere, per un ultimo sforzo, non per forza i nomi, non per forza le istituzioni societarie, ma il nostro bicolore! Si, perché sarà l’unica cosa che realmente resterà senza variare.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

668040cookie-checkL’Editoriale “Evitiamo esternazioni, dichiarazioni e comportamenti, che danneggiano la Nocerina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *