post

Gaetano Manzi, un prodotto delle giovanili della Nocerina

Gaetano Manzi arrivò alla Nocerina da ragazzino, lo portò in rossonero Gennaro Vitiello. Manzi è nato a Pompei 10/06/1957e  ha giocato con la Nocerina per sei stagioni, nelle quali ha vinto il campionato di serie C nel 77/78 e ha inanellato ben 33 presenze l’anno successivo in serie B




Manzi ha incominciato a giocare nelle giovanili della Nocerina che all’epoca erano affidate a Gigi Fasolino, diventò alla svelta indispensabile per la prima squadra, il difensore di riserva, il numero 13 pronto a subentrare. E anche quel giorno a Catanzaro, nello spareggio col Catania che portò i molossi in B, Bruno Giorgi lo utilizzò da subentrante. 

Era un terzino rognoso e gran marcatore, con lui gli avversari davvero non passavano, aveva ottime doti fisiche associate a una discreta tecnica.
Dopo la Serie B, Gaetano Manzi andò a giocare a Rimini, dove ha giocato per ben sette stagioni, ma prima tornò a giocare con la Nocerina per ben due volte, la prima nel 1980 e la seconda dopo il mercato di riparazione nel 1981.
Quando smise la carriera di calciatore, iniziò la carriera da allenatore facendo il vice a Varrella, scuola Sacchi e ha allenato in Eccellenza a Pompei.
Certamente Manzi è stato un calciatore che ha amato la maglia rossonera e il suo affetto è stato contraccambiato dai tifosi molossi, in quanto gli hanno sempre riconosciuto la sua professionalità.

683561cookie-checkGaetano Manzi, un prodotto delle giovanili della Nocerina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *