post

ON THIS DAY: nove anni fa l’apoteosi per la terza storica promozione in B


Sono nove anni esatti dalla promozione in Serie B



La Nocerina il 23 Aprile festeggia il nono anniversario di una giornata storica, vissuta al termine di una stagione trionfale. Emozioni e ricordi incancellabili nonostante il tempo che passa. E dire che quella stagione era cominciata con la squadra in serie C2 , in un ambiente non certo euforico e apatico per la stentata salvezza raggiunta nella stagione precedente.
Per un incredibile concatenazione di eventi, dodici mesi più tardi lo scoramento e l’apatia lasciò spazio alla festa, con alcuni protagonisti che passarono dalla polvere all’altare: il presidente Giovanni Citarella, per esempio, ma anche due calciatori simbolo come Manuel Scalise e Vincenzo De Liguori.
Il ripescaggio estivo in C1 fu il primo tassello di una grande impresa, figlia del calcio d’avanguardia di Gaetano Auteri e delle conoscenze di mercato di Ivano Pastore, che portò in rossonero un gruppo di giocatori esperti, motivati e di qualità.
Il resto, nonostante siano passati nove anni, resta ben saldo nell’immaginario collettivo di una tifoseria che applaudì a scena aperta il portiere Gori, il difensore De Maio, il regista Bruno, il motorino Bolzan, il dribblomane Negro e il bomber Castaldo.
Fu un anno di “sold out” al San Francesco e di maxi esodi in trasferta, con centinaia e centinaia di tifosi che seguirono la squadra a Roma contro l’Atletico ( in uno scontro stravinto in notturna) e Benevento, a Andria e Barletta, a Taranto e Foggia.

LA PROMOZIONE

Il 23 Aprile 2011 la giornata cominciò con l’esodo dei quasi 1000 da Nocera a Foggia. La rete di Pomante, nel mezzo i tre gol annullati ai pugliesi e poi il boato promozione. La festa sugli spalti e dopo il bagno di folla allo stadio, il pullman che impiegò ore ed ore dal casello autostradale per arrivare a Nocera e i tifosi che si riversarono in massa per le vie del centro per poi proseguire in tarda serata allo stadio San Francesco : avevano appena conquistato la B e sognavano la serie A. La storia poi è andata diversamente, ma le emozioni di quel pomeriggio e quella serata restano indimenticabili e che nella corso della giornata rivivremo sulle nostre pagina facebook ed instagram.


FOGGIA 0-1 NOCERINA

FOGGIA (4-3-3): Santarelli; Candrina, Romagnoli, Torta, Regini; Burrai, Salamon (80´ Agostinone),Laribi (80´ Varga); Farias, Sau, Insigne. A disp. Ivanov, Caccetta, Tomi, Rigione, Marinaro. All. Zdenek Zeman

NOCERINA (3-4-3): Gori; Pomante, De Franco, Di Maio; Scalise, De Liguori (60´ Nigro), Bruno, Bolzan; Catania, Castaldo (88´ Galizia), Negro (75´ Petrilli). A disp. Amabile, Marsili, Cavallaro, Servi. All. Gaetano Auteri.

Arbitro: Marco Bolano di Livorno (Raparelli-Ernetti)

Marcatori: 52´ Pomante

Ammoniti: Romagnoli, Burrai (F); Di Maio (N)

Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori 6.665 (paganti più abbonati, circa 800 tifosi provenienti da Nocera) per un incasso di € 100.380 (rateo abbonati più paganti). Corner 2-7. Recupero 2´ pt; 5´ st.

684700cookie-checkON THIS DAY: nove anni fa l’apoteosi per la terza storica promozione in B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *